venerdì 18 marzo 2011

Ossibuchi in umido

E’ da tempo che volevo fare gli ossibuchi , li ho visti sul bancone del macellaio e li ho acquistati.
Ero indecisa su come farli… alla milanese o  alla romana… Alla fine li ho cucinati in umido senza “gremolata” o  “piselli” solo con il classico trito di carota, cipolla, e sedano che ho aromatizzato con salvia e rosmarino. 




Ingredienti:
1 Kg di ossibuchi di vitella
2 coste di sedano
1 carota grande
1 cipolla Borettana
qualche foglia di salvia
un rametto di rosmarino
1 bicchiere di vino bianco secco
farina 0 q.b.
olio extra vergine di oliva
sale
pepe


Preparazione:
Si taglia a tocchetti la carota, il sedano e la cipolla. Si prende un’ampia padella si mettono gli ortaggi con la salvia e il rosmarino tritati e un filo d’olio extra vergine di oliva, si lascia  soffriggere per alcuni minuti.
S'infarinano gli ossibuchi, si uniscono al soffritto, si sala, si pepa e si lasciano dorare da una parte all’altra. Si aggiunge il vino bianco e si lascia sfumare; poi si aggiunge l’acqua (possibilmente calda) a coprire la carne. Si lascia cuocere coperto a fuoco basso per circa 2 ore. Una volta cotti s’impiatta con il loro sughetto e si servono caldi.


2 commenti:

  1. devo ammettere che dalle mie parti non si usa molto l'ossobuco, ma quando lo mangio mi piace sempre moltissimo. grazie per la ricetta. Un saluto

    RispondiElimina
  2. Beh gli ossibuchi sono un piatto tipico milanese. Si fa anche dalle mie parti con l'aggiunta dei piselli.
    Un saluto a te. :)

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...