martedì 12 aprile 2011

Tortino di alici “arracanate”

Un modo che amo gustare le alici è come le faceva mia madre “arracanate”; vale a dire con un condimento molto usato in Puglia composto di mollica sbriciolata di pane raffermo o pangrattato, prezzemolo, origano, aglio sale ed olio. Alla classica “arracanata" ho aggiunto il pecorino romano.



Tortino di alici “arracanate”


Ingredienti:
500 g di alici fresche
100 g di pangrattato
100 g di pecorino romano
1 spicchio di aglio
1ciuffo di prezzemolo
1 cucchiaio di origano
olio extra vergine di oliva 
sale
pepe


Preparazione:
Si puliscono le alici asportando la testa e le interiora, si deliscano e si lavano bene. In una ciotola si unisce il pangrattato, il pecorino romano, il prezzemolo tritato, l'origano, l'aglio, il sale e il pepe.
Si unge con olio extra vergine di oliva uno stampino monodose, si cospargere il fondo con un po’ del composto di pangrattato, si comincia a disporre un primo strato di alici e si ricopre con il composto e s’irrora di olio; si continua così a fare altri strati di alici e pangrattato.
Si mette il tortino in forno ben caldo a 180° per 20 minuti circa, fino a quando la superficie del tortino non sarà dorata. Terminato il tempo di cottura si capovolge lo stampino su un piatto di portata e si guarnisce con del prezzemolo fresco.


Tortino di alici “arracanate”

7 commenti:

  1. Una ricetta davvero sensazionale. Ammetto di non essere amante delle alici e di mangiarle in pochissimi modi, ma la tua ricetta la proverò di sicuro

    RispondiElimina
  2. Se trovassi un volontario per pulirmi le alici lo proverei in alternativa la prossima volta che lo prepari chiamami che pranzo da te ^_*

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia questo tortino! Mannaggia, torno ora dalla pescheria e c'erano le alici, ma non le ho prese! :-(

    RispondiElimina
  4. Adoro le alici, anch'io le cucino come te, ma non ho mai aggiunto il pecorino.
    La prossima volta proverò!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  5. ahahhahhh, e dopo gli "scamazzati" ora le "arracanate", grazie di questo bel sorriso che ora mi porto in testa fino a sera!
    Cmq anche qui si fanno, e mi piacciono da matti ;)

    RispondiElimina
  6. ciao, ti restituisco subito la visita che mi ha fatto molto piacere e trovo con immensa gioia una ricetta con le alici, mi fanno impazzire le mangerei in tutti i modi e ti devo dire che io il pecorino ce lo metto quando le faccio ripiene, un'alice il ripieno in mezzo e un'altra alice che copre, non mi ricordo come si chiamano, le ricetta vera è con le sarde ma io la faccio con le alici, sono buonissime...un caro saluto

    RispondiElimina
  7. @Valerio, provale e poi mi dirai. ;)
    @Sonia, se ci penso non mi garba molto l'idea di pulire le alici, ma mi piacciono e quindi faccio il "sacrificio". Comunque te lo faccio sapere :)
    @Caterina, sarà per la prossima volta. Un caro saluto
    @Giovanna, il pecorino gli dà un sapore "piccante" che a me piace molto.
    @Cinzia, i termini dialettali in cucina mi sono sempre piaciuti. E' anche un modo per ricordare luoghi, tradizioni e persone. Un caro saluto.
    @ Tamtam, sì forse ho capito, poi si friggono. Penso che si chiamino le sarde imbottite o qualcosa del genere. Buone! :)

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...