lunedì 5 agosto 2013

Gazpacho andaluso



Per il mese più caldo dell’anno, questa nota zuppa fredda è l’ideale per dissetarsi.
La ricetta l’ho tratta da Sale e Pepe di Luglio 2013, ho diminuendo le dosi. Come indica la rivista nella versione originale occorre un riposo in frigorifero per 12 ore che “ammorbidisce la fibra delle verdure e arrotonda il gusto”, io ho seguito il consiglio. Tuttavia si può anche consumare nello stesso giorno.



Gazpacho andaluso



Ingredienti:
3 pomodori medi
1 cetriolo piccolo o metà cetriolo
1 cipolla rossa piccola
1 peperone verde medio
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di aceto bianco
olio extra vergine di oliva
peperoncino
125 ml di acqua fredda
sale
50 g di pane casereccio raffermo


Preparazione:
Si taglia il pane a dadini privandolo della crosta, si mette in una grande ciotola e si fa ammorbidire nell’aceto.
Si tagliano a pezzetti i pomodori, la cipolla, il cetriolo, il peperone, l’aglio e il peperoncino; si aggiungono al pane ammollato nell’aceto bianco, si unisce l’olio extra vergine di oliva e un po’ di sale. Si copre con la pellicola trasparente e si mette in frigo per 12 ore.
Passato il tempo si frulla il composto aggiungendo a filo l’olio extra vergine di oliva e l’acqua fredda. Si passa il tutto al setaccio e si rimette in frigo per una mezz’ora.

Si serve aggiungendo a piacere una dadolata di pomodoro, cetriolo, cipolla e pane e cubetti di ghiaccio.



Ogni volta che lo bevo mi viene in mente il noto film di Almodovar Donne sull'orlo di una crisi di nervi, dove tutti i protagonisti del film si ritrovano nell'appartamento di Pepa mentre bevono un Gazpacho "corretto". In questa scena Pepa dà anche la ricetta.











Con questa ricetta partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario della Comunità Europea per la cucina della Spagna ospitato dal blog  Burro e zucchero












11 commenti:

  1. l mio primo gazpacho l'ho assaggiato l'anno scorso a Madrid. Non l'ho mai preparato ma ora leggendo la tua ricetta credo proprio che ci proverò. Per queste giornate afose mi sembra un'ottima alternativa. Un bacione patrizia

    RispondiElimina
  2. Zuppa meravigliosa e fresca.. quel colore così estivo mette voglia di assaggiarla all'istante! Che bella idea, bravissima Fra! :) Un abbraccio e buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  3. mi piace moltissimo ed è fresco hai proprio ragione, copierò il tuo...un abbraccio

    ps. ti aspetto in Finlandia ;)

    RispondiElimina
  4. fresca!!! ottima idea per questi momenti di "bollore" estivi!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  5. Anche silvia lo prepara spesso: fresco e leggero arricchisce con gusto i piatti di stagione!
    bacioni

    RispondiElimina
  6. Veramente eccellente, l'ideale per questo periodo!!!! Complimenti, un bacio e felice serata

    RispondiElimina
  7. in questo periodo ho sentito parlare spesso di questa ricetta perché ho conosciuto una ragazza spagnola!Ancora non ho avuto l'onore di assaggiarlo preparato da lei e io non l'ho mai fatto!Ci proverò sicuramente!
    ps: ehi ho trasformato il blog in sito...ancora è in fase di ristrutturazione ma se ti va puoi già visitarlo
    quintopeccatocapitale.it
    Buona giornata
    Angelica

    RispondiElimina
  8. Ciao! Il tuo gazpacho è perfetto in questi giorni! Complimenti!

    RispondiElimina
  9. Io adoro tutti i tipi di zuppa, di vellutate e creme varie sia calde che fredde! per l'estate il gazpacho è il top, gustoso e rinfrescante! la prima volta che lo assaggiai ero in Portogallo ma ad ogni modo ne ho un ricordo particolarmente bello, era squisito, come il tuo! grazie ancora e a presto!

    RispondiElimina
  10. Ce l'ho fatta! Le ho raccolte tutte e sono qui: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/11/p-come-paella.html!
    Grazie per aver partecipato e ora...tutti in Germania!!!
    Aiu'

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...