mercoledì 27 agosto 2014

Cipolle al sapore di finocchietto

Per questa ricetta ho preso spunto dalla rubrica dedicata alle parmigiane di verdure della rivista Sale&Pepe di agosto. Per un’amante delle cipolle come me, non potevo non provare questa versione.



Cipolle al sapore di finocchietto





Ingredienti:
6 cipolle bianche
300 g di pomodorini datterini
200 g di caciocavallo
1 cucchiaio scarso di semi di finocchio
barbe di finocchio fresco (erba cipollina)
4 cucchiai di pangrattato
aceto di vino bianco (io di mele)
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
Si sbucciano e si tagliano a fette abbastanza spesse le cipolle, si mettono su una placca rivestita di carta da forno, si condisce con sale, olio extra vergine di oliva ed un po’ di aceto. Si mettono in forno caldo a 220° C per 15 minuti. Intanto si tagliano a metà i pomodorini datterini, si salano e si fanno saltare in padella con un filo di olio extra vergine di oliva. Si fanno tostare i semi di finocchio in padella. Si unge una pirofila o stampi singoli, si spolverizza con il pangrattato si alterna con le fette di cipolle, il caciocavallo, i pomodorini, il pangrattato e i semi di finocchio, le barbe di finocchio (io di erba cipollina), sale e pepe nero. Si mette in forno a 180° C per 30 minuti circa. A fine cottura si fa gratinare sotto il grill.









lunedì 25 agosto 2014

Mandorle e peperoni

Per questo ottimo contorno ho preso spunto da un articolo de La cucina italiana di giugno, dedicato alla città dei Sassi: Matera. Alla ricetta originaria ho aggiunto la cipolla, che a me piace molto. Oltre ad essere un ottimo contorno, può essere utilizzato come antipasto su delle bruschette o dei crostini.



Mandorle e peperoni




Ingredienti:
4 peperoni rossi
400 g di pomodori da sugo (io ramati)
100 g di mandorle pelate
1 cipolla bianca (aggiunta)
50 g di uvetta
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di aceto bianco
olio extra vergine di oliva
sale


Preparazione:
Si mette l’uvetta in acqua tiepida a far riprendere. Si fanno scottare i pomodori in acqua calda, per eliminare la pelle e si tagliano a tocchetti.
Si mondano i peperoni eliminando il picciolo ed i semi, si tagliano a strisce. Si taglia la cipolla fettine. In una grande casseruola si fa imbiondire la cipolla in olio extra vergine di oliva, si aggiungono le strisce di peperone e si fanno appassire per 10 minuti, girando ogni tanto. Si aggiunge l’aceto, si lascia insaporire; poi si aggiunge lo zucchero, il sale, l’uvetta, le mandorle e i pomodori. Si copre con un coperchio, si abbassa la fiamma e si lascia cuocere per 8-10 minuti. Si possono mangiare sia caldi sia a temperatura ambiente.
Si possono conservare in frigo per 5-6 giorni, in un contenitore ermetico.






venerdì 22 agosto 2014

Linguine con vongole veraci, peperone e pomodorini datterini

Alle classiche linguine con le vongole veraci, ho aggiunto un peperone giallo croccante ed i pomodori datterini.



Linguine con vongole veraci, peperone e pomodorini datterini



Ingredienti:
400 g di linguine
1 kg circa di vongole veraci
1 peperone medio grande giallo
10 pomodorini datterini
ciuffo di prezzemolo
mezzo bicchiere di vino bianco secco
olio extra vergine di oliva
2 spicchi di aglio
sale
pepe nero


Preparazione:
Si mettono le vongole veraci in acqua salata e si lasciano per un’ora circa, cambiando ogni tanto l’acqua. Si puliscono le valve delle cozze.
Si prende un’ampia padella si trasferiscono le vongole, si copre con il coperchio e si lasciano cuocere a fuoco vivo alcuni minuti in modo da farle aprire. Una volta aperte si tolgono dalla padella, si scolano e si filtra il liquido di cottura con un colino o con panno per eliminare eventuali residui di sabbia, si mette da parte. Si fanno raffreddare per poi separare i molluschi dalle valve (si lascia qualcuna intera).

Si taglia il peperone a quadratini, si fa imbiondire uno spicchio di aglio in olio extra vergine di oliva, si aggiungono i quadratini di peperone, si sala e si fanno cuocere a fuoco alto per 8-10 minuti girando continuamente. Devono essere cotti, ma ancora croccanti.

In un’ampia padella si fa imbiondire uno spicchio di aglio nell’olio extravergine di oliva, si aggiungono le vongole, si sfumano con il vino bianco, poi si aggiunge il brodo di cottura delle vongole. Si aggiungono i pomodorini datterini tagliati a metà, si pepa e si fa cuocere per 5-10 minuti, circa deve essere abbastanza liquido.


Si fa cuocere la pasta molto al dente, si scola e si unisce alle vongole veraci e ai pomodorini datterini, si aggiunge un filo di olio extra vergine di oliva, si fa ben amalgamare con il liquido di cottura, infine si aggiungono i peperoni, si fa saltare e si spolvera con il prezzemolo tritato grossolanamente.





mercoledì 20 agosto 2014

Millefoglie di petto di pollo con melanzana e peperone rosso

Dopo aver infarinato e cotto i petti di pollo, li ho alternati con fette di melanzane dorate, listarelle di peperone rosso e fette di scamorza; poi ho messo tutto in forno il tempo di far sciogliere il formaggio.



Millefoglie di petto di pollo con melanzana e peperone rosso




Ingredienti:
6 petti di pollo
1 peperone rosso medio
1 melanzana media scura
150 g di scamorza o altro formaggio
60 g di parmigiano Reggiano o Grano Padano
1 spicchio di aglio
farina q.b.
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
Si tagliano le fettine di petto di pollo in tanti rettangoli, si battono leggermente con il batticarne e si passano nella farina. Si fa scaldare l’olio extra vergine di oliva in una grande padella, si fanno cuocere da entrambe le parti, si scolano dall'olio in eccesso si salano, si pepano e si mettono da parte.

Si taglia il peperone a falde nel senso della lunghezza, si fa imbiondire uno spicchio di aglio in olio extra vergine di oliva, si aggiungono le falde di peperone, si sala e si fanno cuocere a fuoco alto per 8-10 minuti girando continuamente. Devono essere cotti, ma ancora croccanti.

Si mondano le melanzane, si tagliano a fette sottili nel senso della larghezza. Si cuociono nell'olio extra vergine di oliva caldo da entrambi i lati, si scolano dall'olio in eccesso.


Si riveste con carta forno una teglia, si mette una fetta di petto di pollo, una di melanzane, qualche falda di peperone e una fetta di formaggio, si ricopre con una fetta di pollo e si ripete l’operazione con gli altri ingredienti, terminando con una fetta di pollo. Si spolvera con parmigiano grattugiato, si mette in forno a 180° C per 10-15 minuti circa, il tempo di far sciogliere il formaggio e gratinare la superficie.




lunedì 11 agosto 2014

Friggitelli ripieni di cous cous

Ho riempito questi friggitelli con cous cous insaporito con la salsa di melanzane che faccio ogni estate. Poi ho cotto il tutto in padella.



Friggitelli ripieni di cous cous




Ingredienti:
500 g di friggitelli
100 g di cous cous precotto
3 cucchiai di salsa di melanzane*
1 spicchio di aglio
foglie di menta fresca
olio extra vergine di oliva
sale


*Per la ricetta della salsa di melanzane  rimando al vecchio post


Salsa di melanzane



Preparazione:
Si cuoce il cous cous come indicato nella confezione. Una volta cotto si unisce la salsa di melanzane ed alcune foglie di menta spezzettate.
Si lavano per bene i friggitelli, si taglia la parte superiore e si tolgono i semi; si riempiono con il composto. In una padella ampia si fa imbiondire lo spicchio di aglio ed olio extra vergine di oliva; si mettono i friggitelli ripieni, si sala e si fanno cuocere coperti per 30 minuti circa a fuoco moderato. 





§§§



Buon Ferragosto!







venerdì 8 agosto 2014

Spaghetti con zucchine, peperone giallo, alici e pangrattato tostato

Questi spaghetti sono conditi con una dadolata di zucchine e peperone cotta in padella e insaporiti dai filetti d’alici sott’olio, con l’aggiunta del pangrattato tostato che dona quella nota croccante che mi piace molto. Un primo semplice, abbastanza veloce e saporito.



Spaghetti con zucchine, peperone giallo, alici e pangrattato tostato





Ingredienti:
400 g di spaghetti
2 zucchine
1 grosso peperone giallo o due piccoli
6 filetti di alici sott’olio
2 cucchiai di pangrattato tostato
1 spicchio di aglio
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero



Preparazione:
Si tagliano a tocchetti le zucchine, ed il peperone. Si fanno cuocere separatamente in olio extra vergine di oliva, si salano e si pepano, si mettono da parte.

Si fa cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Nel frattempo in una grande padella si fa imbiondire lo spicchio di aglio, si aggiungono i filetti di alici, si fanno sciogliere, si aggiunge un po’ di acqua di cottura della pasta, si versa la pasta, si fa saltare, poi si uniscono gli ortaggi si amalgama il tutto alla fine si aggiunge il pangrattato tostato in precedenza.








mercoledì 6 agosto 2014

Moussaka vegetariana dei tempi antichi

Questa ricetta l’ho tratta da un servizio della rivista Sale & Pepe di giugno dedicato ai piatti di una taverna situata nel lungomare di Santorini, vicino ai resti del sito archeologico minoico: Akrotiri.
In origine il locale era un ricovero per la barca da pesca e alla fine degli anni sessanta fu trasformata in taverna su suggerimento dell’archeologo Spyridon Marinatos che dirigeva i progetti di scavo del vicino sito archeologico, dopo aver mangiato semplici piatti di pesce cucinati dalla moglie del pescatore.
La versione de il Moussaka proposta è antica senza carne, solo con verdure cotte in padella ed assemblate insieme a strati, condita con formaggio myzithra ed il formaggio fresco tipico di Santorini, il Chloro.
Dopo aver provato il Moussaka classico, ho provato questa più semplice solo di verdure e non avendo i due formaggi tipici, li ho sostituiti con la ricotta dura ed il primo sale biologico.



Moussaka vegetariana dei tempi antichi





Ingredienti:
2 melanzane (io striate)
2 zucchine
2 patate
1 grosso peperone rosso
10 pomodorini datterini
1 spicchio di aglio
1 cipolla bianca
100 g di formaggio chloro o feta (io primo sale)
50 g di formaggio myzithra (io ricotta dura)
basilico
menta piperita
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
Si mondano e si lavano le melanzane, le zucchine e le patate. Si tagliano a tocchetti e si fanno cuocere in olio extra vergine di oliva (Io ho cotto ogni verdura a parte e poi le unite).
In un’altra padella si fa imbiondire la cipolla e lo spicchio di aglio in olio extra vergine di oliva, si aggiungono i peperoni tagliati a pezzetti, poi i datterini tagliati a metà, si sala e si pepa si lascia cuocere a fuoco dolce per 15 minuti circa. Poi verso la fine si aggiungono le foglie di menta.


Su ogni piatto si compone la moussaka aiutandosi con un coppapasta, si fa uno strato di verdure, poi si aggiungono i peperoni, un po’ di myzithra (io ricotta dura) sbriciolata, un altro strato di verdure. Infine si aggiunge il formaggio chloro o feta (io primo sale) sbriciolati e le foglie di basilico.




lunedì 4 agosto 2014

Farro con basilico, mandorle, olive nere e pomodorini

Il farro, l’orzo ed il burghul sono perfetti sia per piatti invernali che estivi. Ottimi per fare le insalate in questo periodo.



Farro con basilico, mandorle, olive nere e pomodorini



Ingredienti:
300 g di farro perlato
200 g di pomodorini
25 g di basilico
40 g di mandorle spellate
50 g di olive nere
1 spicchio di aglio
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
Si fanno tostare leggermente le mandorle in padella. Si lava bene il basilico, si mette in un mixer (meglio in un mortaio), con uno spicchio di aglio, le mandorle, sale, pepe e due cucchiai di olio extra vergine di oliva. Si aziona e si riduce il tutto a pesto, si copre con altro olio extra vergine di oliva e si mette da parte.

Dopo aver ben lavato il farro, si cuoce per 20-30 minuti o quanto è scritto sulla confezione, si scola e si lascia raffreddare. Si tagliano le olive e i pomodorini a pezzetti. Una volta freddo si mette in un’insalatiera si aggiunge l’olio extravergine di oliva, il sale, il pepe nero, il pesto preparato in precedenza e le olive. Si mescola bene il tutto. Alla fine si aggiunge la dadolata di pomodorini.




venerdì 1 agosto 2014

Timballini di melanzane con palombo

Ho cotto separatamente le melanzane ed il palombo, poi li ho assemblati e conditi con un po’ di passata di pomodoro e una spolverata di parmigiano, infine li ho passati al forno il tempo di gratinare. L’abbinamento melanzane e palombo l’ho trovato ottimo.



Timballini di melanzane con palombo




Ingredienti:
2 melanzane striate medie
1 palombo di 400-500 g circa
150 g di passata di pomodoro
60 g di parmigiano Reggiano
basilico
mezzo bicchiere di vino bianco secco
olio extra vergine di oliva
sale
peperoncino


Preparazione:
Si mondano le melanzane, si tagliano a fette non sottili nel senso della larghezza. Si oliano leggermente e si fanno scottare in una padella calda da entrambi i lati.
Si taglia il palombo a dadini, in una grande padella si fa scaldare l’aglio in olio extra vergine di oliva con il peperoncino, si aggiungono i dadini di palombo, si fanno scottare per bene, poi si sfuma con il vino bianco, si sala e si lascia cuocere per 15 minuti circa.
Si condisce la passata di pomodoro con sale, pepe, olio extra vergine di oliva e basilico. 
Su una teglia ricoperta di carta forno si mettono alcune fette di melanzana, si cospargono con la passata di pomodoro, si aggiunge po’ di palombo, si copre con un’altra fetta di melanzana, si cosparge la superficie con la passata di pomodoro, si aggiunge altro palombo, si ricopre con un’altra fetta di melanzana, poi la passata di pomodoro infine il parmigiano grattato. Si passa un filo di olio e si mette in forno caldo a 180° C per 10-15 minuti, dipende dal forno. Una volta cotti, si lasciano intiepidire, si servono.





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...