lunedì 29 gennaio 2018

Tagliolini con salsiccia e nocciole

Sono dei semplici tagliolini all’uovo conditi con salsiccia di maiale sbriciolata, aromatizzata al rosmarino e nocciole tostate.


Tagliolini con salsiccia e nocciole



Ingredienti:

400 g di tagliolini all’uovo freschi
4 salsicce di maiale
40 g di nocciole tostate
40 g di Parmigiano Reggiano
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di vino bianco
olio extra vergine di oliva
pepe nero


Preparazione:

Si privano le salsicce del budello si mette un filo di olio extra vergine di oliva, e si sgranano.
Si fa scaldare bene una larga padella si mettono le salsicce sgranate, e gli aghi di rosmarino tagliati molto piccoli, si fa rosolare, si sfuma con il vino bianco e si continua la cottura, deve essere cotta ma morbida.
Nel frattempo si fa cuocere la pasta, si scola al dente e si trasferisce nella padella con un po’ di acqua di cottura della pasta, si manteca con un po’ di formaggio e si aggiungono le nocciole tostate e tagliate grossolanamente. S’impiatta ed a piacere si aggiunge altro formaggio.





giovedì 25 gennaio 2018

Fidelini con pesto di aneto e salmone affumicato

Ho condito la pasta, in questo caso dei fidelini, con un pesto di aneto, pinoli tostati, zenzero fresco e  alcuni pezzi di salmone affumicato. Semplice, veloce e gustosa, per chi ama questi sapori.


Fidelini  con pesto di aneto e salmone affumicato




Ingredienti:

400 g di Fidelini o vermicelli

Per il Pesto di Aneto

150 g di aneto fresco
100 g di salmone affumicato
30 g di pinoli tostati
1 cm di radice di zenzero
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:

Si lava bene l’aneto, si mette in un frullatore con i pinoli tostati, lo zenzero, pepe nero, sale, metà del salmone e un po’ di olio extravergine di oliva, si frulla aggiungendo a filo l’olio.
Nel frattempo si cuoce la pasta, si scola al dente lasciando un po’ di acqua di cottura.
Si versa il pesto in una padella si aggiunge la pasta, si amalgama per bene, s’impiatta e si aggiunge su ogni piatto pezzetti del salmone affumicato rimanente.




lunedì 22 gennaio 2018

Torta di pere cioccolato e nocciole

Lo spunto per questa torta viene da Elena, ho fatto qualche variazione alla ricetta, sopratutto riguardante la grammatura di alcuni ingredienti. L’abbinamento pere e cioccolato è tra i miei preferiti, se si aggiungono anche le nocciole lo è ancora di più.


Torta di pere cioccolato e nocciole




Ingredienti:

Per uno stampo da 20 cm di diametro

200 g di farina 00
130 g di zucchero semolato
130 g di latte fresco intero
50 g di olio di semi di mais
50 g di nocciole tostate e tritate 
40 g di cioccolata extra fondente 75%
25 g di cacao amaro in polvere 
2 uova intere
2 pere Williams
1 bustina di levito per dolci 
qualche goccia di estratto di Rum
sale un pizzico
zucchero di canna
zucchero a velo


Preparazione:

Si fa scaldare in un pentolino il latte con la cioccolata extra fondente, il tempo di farla sciogliere completamente.
Si grattugia una pera. L'altra si taglia a fette e si cosparge con lo zucchero di canna.
In un recipiente si mescolano la farina setacciata, il cacao ed il lievito.
Si  dividono i tuorli dagli albumi, si aggiunge lo zucchero ai tuorli e si sbatte, si montano gli albumi a neve. Si aggiunge al composto di zucchero e tuorli, alcune gocce di essenza di Rum, l'olio di semi di mais, il sale, mezzo composto di latte e cioccolata, si amalgama. Poi si aggiunge la farina, il cacao ed il lievito setacciati alternando con l'altra metà del composto di latte e cioccolato. Si aggiunge la pera grattata, e metà di nocciole tritate, si amalgama ed infine si incorporano gli albumi.
Si versa il tutto in uno stampo di 20 cm di diametro oleato, si dispongono le fettine di pere a raggiera, si aggiungono le rimanenti nocciole tritate. Si spolvera la superficie con lo zucchero di canna.
Si mette in forno caldo a 170/180° per 50 minuti circa.
Si sforna, si lascia intiepidire, si toglie dallo stampo e si lascia raffreddare. Una volta fredda si spolvera con lo zucchero a velo.





giovedì 18 gennaio 2018

Crostone con gorgonzola, pere, radicchio, crema all’aceto balsamico e nocciole

E’ un crostone con gorgonzola dolce, fettine di pere, alcune foglie di radicchio di Treviso, nocciole tostate e crema di aceto balsamico.



Crostone con gorgonzola, pere, radicchio, crema all’aceto balsamico e  nocciole



Ingredienti:

4 fette di pane di grano duro
2 pere abate
200 g di gorgonzola dolce
30 g di nocciole tostate
alcune foglie di radicchio di Treviso
crema all’aceto balsamico di Modena



Preparazione:

Si tagliano le pere a fette, si lavano le foglie di radicchio e si tagliano a pezzi. 
Nel frattempo si fa bruscare il pane nel forno, deve essere ancora un po’ morbido, si spalma il gorgonzola nella fetta bruscata, si depositano sopra le fette di pera, si aggiunge la crema all’aceto balsamico, il radicchio, le nocciole tagliate grossolanamente.




lunedì 15 gennaio 2018

Torta salata di misto pesce, molluschi e crostacei

E’ una torta rustica che ho fatto più volte in questi giorni di festa, ideale come antipasto o in una cena a buffet; è veloce da fare e molto gustosa. Ho preso spunto da qui, facendo alcune modifiche in base ai miei gusti.



Torta salata di misto pesce, molluschi e crostacei



Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia tonda 
500 g di misto pesce, molluschi e crostacei (totani, polpo, cozze, vongole e gamberetti)
250 ml di panna fresca
mezzo bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di maizena
1 cm di radice di zenzero fresco
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di latte
pangrattato
aneto
prezzemolo
sale
pepe nero


Preparazione:

In una larga padella si fa imbiondire l’aglio, si mette il misto di pesce, molluschi e crostacei si fa cuocere per due minuti, si sfuma con il vino bianco. Si tolgono le rondelle di totani, polpo e le vongole, si mettono in un cutter con il prezzemolo e l’aneto, si trita il tutto;  mentre le cozze e i gamberetti si mettono da parte.
Si fa sciogliere la maizena in un cucchiaio di latte, si versa la panna nella pentola in cui si è cotto il misto pesce, si versa la maizena disciolta nel latte si fa restringere il tutto, si aggiunge lo zenzero grattato. Si unisce il misto tritato, le cozze e i gamberetti; si fa insaporire il tutto.
Si riveste una teglia con la pasta sfoglia, si bucherella il fondo, si cosparge il pangrattato si versa il composto facendo attenzione a non arrivare ai bordi; si forma un cordoncino, si spennella con il latte. Si mette in forno caldo a 200° C per 30-40 minuti.






giovedì 11 gennaio 2018

Cosce di pollo alle clementine e zafferano

L’abbinamento carne di pollo ed agrumi mi piace molto, ci sono varie ricette nel mio blog con questo abbinamento. Questa volta oltre il succo di clementine, ho aggiunto lo zafferano disciolto nel latte, dando vita ad una salsina molto gustosa.


Altre ricette con l'abbinamento carne di pollo ed agrumi:

Fusi di pollo all'arancia, zenzero ed erbe aromatiche
Pollo arrosto con clementine e finocchi
Pollo con olive e limoni
Listarelle di pollo all’arancia e pistacchi






Cosce di pollo alle clementine e zafferano




Ingredienti:

8 cosce di pollo
succo di 10-12 clementine
alcuni stimmi di zafferano (io della Piana di Navelli)
mezzo bicchiere di latte intero
olio extravergine di oliva
salvia
rosmarino
sale 
pepe nero




Preparazione:

In una larga padella si mette l’olio extra vergine di oliva la salvia e gli aghi di rosmarino, si fa scaldare; una volta profumato l’olio si aggiungono le cosce di pollo si fanno cuocere finché saranno dorate da una parte e l’altra. Poi si aggiunge il succo di clementine, si sala e si pepa; si copre e si lascia cuocere a fuoco basso finché il succo si sarà ristretto.
Nel frattempo si fa scaldare il latte, si aggiungono gli stimmi di zafferano; si aggiunge alle cosce di pollo e si continua la cottura fino a che si sarà formata una salsina.
Si servono le cosce di pollo con la salsina ottenuta.





lunedì 8 gennaio 2018

Timballo di riso e carciofi

Riso, carciofi, mozzarella e Grano Padano, il tutto cotto in forno il tempo di formare una leggera crosticina croccante. Delizioso.




Timballo di riso e carciofi






Ingredienti:

400 g di riso Thaibonnet 
8 carciofi
1 mozzarella
50 g di Grana Padano
ciuffo di prezzemolo
1 spicchio di aglio
pangrattato
alcuni cucchiai di latte
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero



Preparazione:

Si fa bollire in riso in acqua calda per 8 minuti, si scola e si mette da parte, si condisce con un filo di olio extra vergine di oliva sale e pepe nero.
Nel frattempo si mondano i carciofi, si tagliano a spicchi. In una larga padella si fa imbiondire lo spicchio di aglio tagliato a pezzetti, si aggiungono i carciofi si sala e si pepa. Si fanno scottare per 5-8 minuti, passato il tempo si aggiunge il prezzemolo tritato. 
Si olia una pirofila, si mette un po’ di pangrattato si fa uno strato di riso, si aggiungono i carciofi ripassati, sopra si mette la mozzarella tagliata a fette, si ricopre con il riso rimanente. Si spolvera con il pangrattato e il formaggio grattugiato. Ai lati della pirofila si aggiunge un po’ di latte.
Si mette in forno caldo a 180° C  fino a che si sarà formata una crosticina.
Una volta cotta si lascia intiepidire, prima di sfornarlo.




Timballo di riso e carciofi









giovedì 4 gennaio 2018

Cavolfiore allo zafferano

Ricetta tratta da Plenty di Yotam Ottolenghi. Come scrive l'autore il cavolfiore non è tra le verdure molto gradito "nel suo aspetto c'è qualcosa di insulso e malinconico". In realtà il cavolfiore è molto versatile, è una verdura che può assumere qualsiasi sapore, senza perdere il suo carattere peculiare. Lo dimostra questo contorno; pieno di profumi e di gusto.



Cavolfiore allo zafferano



Ingredienti:

1 cavolfiore
1 cipolla rossa (io dorata)
100 g di uva sultanina rinvenuta in acqua tiepida
90 g di olive verdi snocciolate e tagliate a metà
2 foglie di alloro 
4 cucchiaini di prezzemolo tritato
mezzo cucchiaino di stimmi di zafferano (io della Piana di Navelli)
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
75 ml di acqua bollente
sale  
pepe nero


Preparazione: 

Si monda il cavolfiore si divide in cimette.
Si mettono gli stimmi di zafferano in acqua bollente in infusione. 
Si versa l’acqua con lo zafferano in un ampia ciotola, si aggiungono tutti gli ingredienti tranne il prezzemolo. Si mescola con le mani; si mette il tutto in una pirofila, si copre con la carta di alluminio e si mette in forno caldo a 200° C, per 40-45 minuti, fino a che il cavolfiore diventa tenero. A metà cottura si rimesta bene e si continua la cottura sempre coperto.
Una volta cotto si toglie la copertura e si lascia raffreddare un po',  poi si aggiunge il prezzemolo tagliato grossolanamente.






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...