lunedì 30 luglio 2018

Pomodori ripieni di panzanella

Ho presto spunto da una foto che ho visto nel sito di Sale & Pepe, dei pomodori ripieni di panzanella. La panzanella per chi non la conoscesse è un piatto tipico dell'Italia centrale con le sue infinite varianti composto di pane, in genere raffermo, condito con ortaggi tipici della stagione. 
Io ho una passione per la panzanella in particolare per quella romana e le sue infinite varianti, è il mio piatto preferito di questo periodo.


Pomodori ripieni di panzanella




Ingredienti:

4  pomodori a grappoli medi
10 pomodorini 
2 fettine di pane casareccio raffermo
1 mazzetto di rucola
1  cipollotto fresco
1 cetriolo 
1 cucchiaino di  aceto di mele
sale
pepe nero
olio extravergine di oliva


Preparazione:

Si lavano bene i pomodori a grappolo, si tagliano della calotta superiore, si svuotano  della polpa e si mettono a testa in giù. 
Alla polpa del pomodoro si aggiunge il pane tagliato a tocchetti, i pomodorini tagliati a metà, il cetriolo, la rucola tagliata grossolanamente, il cipollotto tagliato fine, si sala, si pepa si aggiunge l’olio extra vergine di oliva, infine l’aceto di mele. Si mescola il tutto. Si riempiono con i pomodori e si servono su un letto di rucola.




Pomodori ripieni di panzanella








giovedì 26 luglio 2018

Penne con zucchine, melanzana, peperone e gamberetti

La stagione offre una grande varietà di ortaggi colorati, perché non unirli insieme a dei gamberetti e condirci la pasta, aggiungendo anche scorza di limone e timo fresco? Ecco il piatto!




Penne con zucchine, melanzana, peperone e gamberetti




Ingredienti:

400 g di penne rigate
250 g di gamberetti sgusciati
2 zucchine
1 melanzana striata
1 grosso peperone rosso o giallo
buccia di 1 limone possibilmente non trattato
due cucchiai di vino bianco secco
1 spicchio di aglio
timo fresco
olio extra vergine di oliva
sale 
peperoncino


Preparazione:

Si tagliano a tocchetti le zucchine, le melanzane, ed il peperone. Si fanno cuocere separatamente in olio extra vergine di oliva, devono essere cotte ma non sfatte; si salano e si pepano, si mettono da parte.
In una larga padella si fanno scottare i gamberetti con un filo di olio extra vergine di oliva, aglio e peperoncino; poi si sfuma con due cucchiai di vino bianco secco.
Si fa cuocere la pasta in abbondante acqua salata, si scola al dente e si versa nella padella con i gamberetti, si aggiunge un po’ di acqua di cottura della pasta ed un filo di olio extra vergine di oliva si fa saltare, poi si aggiungono le verdure, la grattata del limone ed il timo fresco. Si fa amalgamare il tutto.




lunedì 23 luglio 2018

Torta di fiori di zucchina in pastella alla birra

Ho una passione per i fiori di zucchina in pastella, vale a dire alla romana ripieni di  un  filetto di alici e mozzarella, poi avvolti da una pastella e fritti. Questa volta ho pensato di avvolgerli in una pastella alla birra e cuocerli al forno a mo’ di torta, ho aggiunto anche una zucchina romana tagliata a tocchetti. 




Torta di fiori di zucchina  in pastella alla birra




Ingredienti:

20 fiori di zucchina
1 zucchina romana media
150 g di mozzarella o scamorza bianca
10 filetti di alici sott'olio
30 g di Grana Padano


Pastella alla birra

200 g circa di farina 0
330 ml circa di birra chiara fredda
olio extra vergine di oliva
sale 
pepe nero
paprika 
curcuma


Preparazione:

Per la pastella alla birra: in una ciotola si mette la farina e pian piano si aggiunge la birra fredda, poi un filo di olio extra vergine di oliva, il sale, il pepe nero, la paprika e la curcuma. Si amalgama il tutto ottenendo un composto liscio. Si copre, si mette in frigorifero, minimo 1 ora.
Si tagliano le zucchine a tocchetti, si mettono da parte.
Si puliscono i fiori asportando il pistillo e la parte dura alla base, si lavano  velocemente sotto l'acqua corrente. Si farciscono con un mezzo filetto di alici sott'olio e un pezzo di mozzarella.  
Si immergono i fiori nella pastella, facendola avvolgere bene, si depositano su una teglia foderata di carta da forno. S'immergono nella pastella anche i tocchetti di zucchine, si depositano nella teglia.
La pastella restante si versa negli spazi e sopra i fiori e le zucchine, si spolvera con il pepe nero e il formaggio grattugiato.
Si mette in forno caldo a 180°-200° C, per circa 20/25 minuti, fino a che la pastella non sarà dorata. 





giovedì 19 luglio 2018

Crostone con fagioli cannellini e bresaola

Pranzo, cena o spuntino veloce con una fetta di pane di grano duro poco tostata condita con un’insalata di fagioli cannellini, bresaola a tocchetti, sedano, cipollotto ed alcune gocce di aceto balsamico.






Ingredienti:

500 g di fagioli cannelli cotti in precedenza
100 g circa di bresaola in un unico pezzo
1 cipolloto fresco compresa la parte verde
mezza costa di sedano
alcune gocce di crema di aceto balsamico
olio extra vergine di oliva
sale 
pepe nero

4 fette di pane di grano duro


Preparazione:

Ai fagioli cannellini  si unisce il sedano, il cipollotto tagliati a fette e la bresaola tagliata a tocchetti; si condisce con olio extra vergine di oliva, il sale, il pepe nero, ed alcune gocce di crema di aceto balsamico.  Si mescola il tutto e si lascia riposare per un po', in modo di far amalgamare i sapori.
Si brusca leggermente le fette di pane grane duro, si deposita l’insalata di fagioli; a piacere si aggiungono alcune gocce di crema di aceto balsamico.




lunedì 16 luglio 2018

Penne con purea di zucchine, pomodorini caramellati e pistacchi

Ho condito la pasta, in questo caso delle penne rigate, con una purea di zucchine romane, poi ho aggiunto pomodorini caramellati con un goccio di miele di acacia, infine ho aggiunto una granella di pistacchi.



Penne con purea di zucchine, pomodorini caramellati e pistacchi




Ingredienti:

400 g di penne rigate
4 zucchine romane medie
200 g di pomodorini 
30 g di pistacchi senza guscio ridotti in granella
mezzo cucchiaino di miele di acacia
1 spicchio di aglio
olio extra vergine di oliva
sale 
pepe nero

Preparazione:

In padella si fa imbiondire l’aglio, si aggiungono le zucchine tagliate a tocchetti, si fanno scottare per alcuni minuti. Si mettono in un boccale del mixer si riducono in purea, si aggiunge il pepe nero.
Poi nella stessa padella in cui si sono cotte le zucchine si mette un filo d’olio si versano i pomodorini, si fanno scottare per alcuni muniti e si aggiunge mezzo cucchiaino di miele, si fanno caramellare, si pepa. Si mettono da parte.
Nel frattempo si fa cuocere la pasta, si scola e si lasciano 2-3 cucchiai di acqua di cottura della pasta che si unisce alla purea di zucchine. Una volta scolata la pasta, si trasferisce nella padella si unisce la purea di zucchine, si mescola per bene. S'impiatta si uniscono i pomodori caramellati e la granella di pistacchi. 






giovedì 12 luglio 2018

Spaghetti con cozze e salicornia fritta

Ho una passione per la salicornia o detto  "asparago di mare", perché dona ai piatti un sapore salino che mi piace molto. L’abbinamento con le cozze già l’ho proposto, ma questa volta invece di una purea l’ho aggiunta infarinata e fritta che ha donato un tocco di croccantezza al piatto. 



Spaghetti con cozze e salicornia fritta



Ingredienti:

400 g circa di spaghetti
200 g circa di salicornia
500 g di cozze fresche con guscio
farina 0 quanto basta
1 spicchio di aglio
1 peperoncino
olio extra vergine di oliva
sale


Preparazione:

Si puliscono le cozze, si trasferiscono in un’ampia padella, si copre con il coperchio e si lasciano cuocere a fuoco vivo alcuni minuti in modo da farle aprire. Una volta aperte si tolgono dalla padella, si scolano e si filtra il liquido di cottura con un colino o con panno, si mette da parte. Si fanno raffreddare per poi separare i molluschi dalle valve. 
Si pulisce la salicornia, una parte si infarina si frigge in olio extra vergine di oliva, si scola e si mette da parte. 
In una larga padella si fa imbiondire lo spicchio di aglio con il peperoncino, si aggiunge la restante salicornia, poi dopo alcuni minuti si aggiunge un mestolo di liquido di cottura delle cozze, si fa cuocere per alcuni minuti.
Nel frattempo si porta ad ebollizione l’acqua per la pasta, si cuoce al dente, si scola e si versa nella padella, si aggiunge la purea di salicornia, e se occorre un po’ di acqua di cottura della pasta. Si aggiungono le cozze e si fa saltare per alcuni minuti. S’impiatta e si aggiunge ad ogni piatto un po’ di salicornia fritta.





lunedì 9 luglio 2018

Torta di albicocche e cannella

Mi zio, come ogni anno, mi ha regalato le albicocche del suo albero che sono buonissime. Negli anni passati ho fatto le confetture una aromatizzata alla cannella l’altra al passito di pantelleria, quest’anno questa torta che prende spunto dalla Torta di mele e cannella.




Torta di albicocche e cannella



Ingredienti:

Per uno stampo da 20 cm di diametro

220 g di farina 00
130 g di zucchero semolato
2 uova
100 ml di latte intero 
50 g di burro fuso
16 g di lievito per dolci
4 cucchiai di olio di semi di mais
qualche goccia di estratto di Rum
1 pizzico di sale
8-10 albicocche 
zucchero di canna
cannella in polvere
zucchero a velo


Preparazione:

Si sbucciano le albicocche e si tagliano a fette, si mette un po’ di zucchero di canna, alcune gocce di essenza di Rum e cannella. Si lascia insaporire.
Si fa fondere il burro, si lascia raffreddare e si aggiunge il latte, si mescola.
Si  dividono i tuorli dagli albumi, si aggiunge lo zucchero  e si sbatte, si montano gli albumi a neve. Si aggiunge al composto di zucchero e tuorli, alcune gocce di essenza di Rum, l'olio di semi di mais, mezzo composto di burro e latte, la farina ed il lievito setacciati alternando con l'altra metà del composto di latte e burro. Infine si incorporano gli albumi.
Si versa il tutto in uno stampo di 20 cm di diametro oleato, si dispongono le fette di albicocca a raggiera. Si spolvera la superficie con lo zucchero di canna  e la cannella.
Si mette in forno caldo a 180/190° per 50 minuti circa.
Si sforna, si lascia intiepidire, si toglie dallo stampo e si lascia raffreddare. Una volta fredda si spolvera con lo zucchero a velo.




giovedì 5 luglio 2018

Coniglio all’ischitana

Ho voluto provare uno dei capisaldi della cucina della bella Ischia. Come ogni ricetta tradizionale ce ne sono tante quante sono le famiglie; nella sostanza sono simili, variano un po’ nell’utilizzo delle erbe aromatiche, io ho optato per la versione maggiorana e timo. Purtroppo il coniglio utilizzato non era tra i loro conigli allevati nelle fosse scavate nei poderi. 



Coniglio all’ischitana


Ingredienti:

1 coniglio a pezzi 
5 pomodorini del Vesuvio o datterini
maggiorana fresca 
timo 
2 peperoncini freschi
2 spicchio di aglio
2 bicchieri di vino bianco secco
olio extravergine di oliva
olio di semi di arachidi per friggere
sale 
pepe nero



Preparazione:

Si friggono i pezzi di coniglio in olio di semi di arachide e l’aglio in camicia, seguendo un ordine: le cosce posteriori, poi quelle anteriori, i pezzi di mezzo, le costole, e le spalle che sorreggono il collo.
Quando le parti si sono dorate da entrambi i lati, vanno messe su carta assorbente, per togliere l’olio in eccesso; poi messe in un tegame di creta (io in un tegame di coccio), si aggiunge l’olio extravergine di oliva, l’altro aglio in camicia, i pomodorini tagliati a metà, il peperoncino ed il sale, si sfuma con il vino bianco. Si aggiunge il timo e la maggiorana e si lascia cuocere per circa un’ora.
Si serve con il suo intingolo.

Con il sugo si si possono condire la pasta, bucatini o penne.





lunedì 2 luglio 2018

Penne con peperoni alla napoletana

Ho condito la pasta, in questo caso delle penne, con i Peperoni alla napoletana. Semplice e gustoso.


Penne con peperoni alla napoletana



Ingredienti:

400 g di penne rigate
2 peperoni gialli e rossi
20 g di capperi sotto sale
2 alici sott’olio 
1 ciuffo di prezzemolo 
origano 
1 spicchio di aglio 
1 cucchiaio di passata di pomodoro 
mezzo bicchiere d’acqua calda
olio d'oliva 
sale


Preparazione:

Dopo aver lavato e mondato i peperoni, si tagliano a strisce. In un’ampia padella si fa imbiondire lo spicchio di aglio, si aggiungono le strisce di peperoni, si fanno cuocere a fuoco medio, si sala e si aggiunge la passata di pomodoro diluita in acqua calda, si continua la cottura per altri 5-8 minuti, finché non ci sarà più l’acqua.
Si sciacquano i capperi per bene, si mettono in un mixer con le alici, il prezzemolo, l’origano e lo spicchio di aglio. Si trita il tutto, si aggiunge ai peperoni cotti, si lascia insaporire per alcuni minuti. Si trasferiscono su un piatto. 
Nel frattempo si cuoce la pasta al dente, si scola e si trasferisce nella padella dove si sono cotti i peperoni; si aggiunge un filo di olio, si fanno saltare. Si impiatta e si aggiungono i peperoni.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...