giovedì 21 febbraio 2019

Funghi portobello croccanti al forno

I funghi portabello li ho  impanati e cotti al forno. Alla panatura ho aggiunto pecorino romano, lo zenzero fresco e gli aghi di rosmarino.




Funghi portobello croccanti al forno




Ingredienti:

4 funghi portobello (300 g circa)
30 g di pecorino romano
2 uova 
1 spicchio di aglio
1 cm di radice di zenzero
aghi di rosmarino
pangrattato
olio extra vergine di oliva
pepe nero
sale


Preparazione:

Si puliscono i funghi si tagliano a fette non sottili. 
In un mixer si mette il pangrattato, l’aglio, gli aghi di rosmarino, lo zenzero ed il pepe nero si frulla il tutto.
Si sbattono le uova, si aggiunge il pecorino grattugiato. 
Si passa ogni fetta di fungo prima nell'uovo sbattuto poi  nel pangrattato, si depositano su una leccarda ricoperta da carta forno. Si passa un giro di olio extravergine sopra, si mette in forno caldo a 180° C fino a quando sono croccanti.




Funghi portobello croccanti al forno










lunedì 18 febbraio 2019

Lasagne con cavolini di Bruxelles e Speck

Sono delle lasagne condite con la purea di cavolini di  Bruxelles a cui ho aggiunto lo Speck e ovviamente la besciamella. L’abbinamento dei cavolini di Bruxelles con lo Speck mi è piaciuto molto.



Lasagne con cavolini di Bruxelles e Speck




Ingredienti:

300 g di sfoglie per lasagna già pronte o se si vogliano fare in casa vedere qui
600 g circa di cavolini di Bruxelles
100 g di Speck tagliato a pezzetti
100 g circa di Parmigiano Reggiano 


Per la Besciamella

900 ml di latte intero
50 g di burro
50 g di farina 0
noce moscata
sale
pepe nero



Preparazione:

Si mondano i cavolini di Bruxelles si fanno bollire in acqua calda, si scolano. Alcuni si tagliano a metà, i restanti si mettono in un mixer con un pizzico di sale e pepe nero; si frulla il tutto e si riduce in purea.

Per la Besciamella: Si fa scaldare il latte in un bollitore, in una casseruola si fa sciogliere il burro, si unisce la farina, si gira fino a far assorbire la farina, si toglie dal fuoco e si unisce un po' alla volta il latte girando bene in modo di non formare grumi. Si rimette sul fuoco e si mescola fino a quando non si addensa, in questo caso non deve essere particolarmente densa, poi si sala, si pepa e si aggiunge la noce moscata.

Si inizia ad assemblare la lasagna, si mette in una pirofila un cucchiaio di besciamella e di purea di cavolini di Bruxelles, si depositano le sfoglie, si copre con la purea di cavolini di Bruxelles, dadini di Speck, i cavolini di Bruxelles tagliati a metà, parmigiano grattugiato e besciamella. Si prosegue così fino ad esaurire le sfoglie ed il condimento. L'ultimo strato sarà di abbondante besciamella e parmagiano grattugiato a sigillare il tutto.
Si mette in forno caldo a 180° C per 30-40 minuti dipende dal forno, fino a quando la superficie sarà dorata. Si sforna, si lascia intiepidire per almeno 5-10 minuti, prima di consumarla.





Lasagne con cavolini di Bruxelles e Speck






giovedì 14 febbraio 2019

Pizza con broccoli, salsiccia e scamorza

Per l’impasto ho utilizzato una parte di farina Buratto che essendo macinata a pietra restano delle leggerissime parti di fibra ed il germe del chicco. L’ho condita con i broccoli ripassati in padella, salsiccia di maiale e scamorza.





Pizza con broccoli, salsiccia e scamorza





Ingredienti: 

per una teglia di 26x37


Per l’impasto 

150 g di farina Buratto 
150 g di farina 0
10 g di farina di riso 
3 g di lievito di birra secco o 9 g di lievito di birra fresco
150-200 ml circa di acqua, dipende dall’assorbimento della farina
pizzico di sale
semola di grano duro per la teglia


Per il condimento

400 g di broccoli 
2 salsicce di maiale
150 g di scamorza  
1 spicchio di aglio
peperoncino
olio extra vergine di oliva



Preparazione:

In un pentolino si fa intiepidire l'acqua, se ne versa tre dita in un bicchiere in cui si unisce il lievito; si mescola e si fa sciogliere completamente per 5-6 minuti circa. 
In una ciotola capiente si versano le due farine setacciate, si aggiunge la farina di riso, si mescola il tutto. Si unisce il lievito e si inizia ad amalgamare aggiungendo la restante acqua e il sale. Si lavora fino a quando i liquidi saranno ben assorbiti. 
Si prende l'impasto e si comincia a lavorare energicamente sulla spianatoia infarinata minimo 20 minuti, fino ad avere un composto consistente morbido ed elastico. Si dà la forma di una palla e si mette in una capiente ciotola unta di olio extra vergine di oliva e si copre con un panno. Si lascia a lievitare nel forno spento fino a quando raddoppia il volume.

Si mondano i broccoli si lavano e si fanno scottare in acqua calda per 8-10 minuti. Si ripassano in padella con aglio, olio extra vergine di oliva e peperoncino.

Passato il tempo di lievitazione si prende la pasta, si forma un panetto, si allarga con la punta delle dita sulla spianatoia formando un rettangolo. Si spolvera con la semola di grano duro la teglia, si riveste con la pizza, si aggiungono i broccoli ripassati e “fiocchetti” di salsicce spellate. S’inforna nel forno preriscaldato a 240° C nella parte bassa e si fa cuocere per 10 minuti circa,  poi si aggiunge la scamorza tagliata a scaglie e si trasferisce nella parte media del forno, si lascia cuocere per 8-10 minuti circa, dipende dal forno, fino a che si scioglie il formaggio.







lunedì 11 febbraio 2019

Polenta con radicchio di Treviso e gorgonzola

Sono dei quadrotti di polenta passata al forno condita con radicchio di Treviso stufato e gorgonzola.





Polenta con radicchio di Treviso e gorgonzola




Per la polenta:

500 g di farina gialla di polenta
2 l circa di acqua, dipende dalla farina gialla
olio extra vergine di oliva

Per il condimento:

700 g di radicchio trevigiano 
150 g di Gorgonzola dolce 
20 g di burro 
100 g di Parmigiano Reggiano o Grana Padano
1 cipolla dorata
sale
pepe nero

Preparazione:

In una larga padella si fa stufare la cipolla tagliata a fettine nel burro, si aggiunge il radicchio tagliato a listarelle, si copre e si lascia cuocere per 10-15 minuti circa, si sala e si pepa.  

Per la polenta; si fa bollire l’acqua, si sala e si aggiunge un goccio di olio extravergine di oliva, si versa a pioggia la farina gialla e si gira continuamente fino a quando si addensa (dipende dalla farina).
Una volta cotta la polenta, si stende su una teglia ricoperta di carta forno, si lascia rassodare. Si aggiunge sopra il radicchio stufato, il gorgonzola tagliato a tocchetti ed il formaggio grattugiato. Si mette in forno caldo a 200° C per 8-10 minuti. Si sforna e si taglia a quadrotti. 




giovedì 7 febbraio 2019

Cavolo cappuccio in padella con speck e scamorza

Questo contorno è nato dall’unione di ingredienti che avevo in frigorifero ed in dispensa da consumare. La nota sapida affumicata dello speck, unita alla scamorza danno un valore in più al cavolo cappuccio.




Cavolo cappuccio in padella con speck e scamorza


Ingredienti:

500 g di cavolo cappuccio
150 g di speck in un unica fetta
150 g di scamorza
50 g di Parmigiano Reggiano
20 g di burro
1 cipolla dorata
1 cucchiaio di vino bianco secco
pepe nero


Preparazione:

In una larga padella si fa stufare con il burro la cipolla tagliata sottilmente, si aggiunge il cavolo cappuccio tagliato sottilmente; si copre e si lascia cuore a fuoco lento per 10-15 minuti, si sfuma con il vino bianco si aggiunte il sale ed il pepe nero. Si aggiunge lo speck tagliato a dadini, si fa cuocere per altri 5 minuti. Si spegne e si aggiungono i formaggi grattati. Si copre e si lascia sciogliere il formaggio. Si serve.



Cavolo cappuccio in padella con speck e scamorza







lunedì 4 febbraio 2019

Pan di panna

Questi pani dolci e soffici sono tratti da una ricetta di Paoletta del blog  Anice e Cannella. Come ogni sua ricetta è una garanzia.


Pan di panna



Ingredienti:

per 12-14 pezzi

600 g di farina W280/W330
1 uovo
250 g di latte intero
100 g di panna fresca
10 g di sale
80 g di zucchero semolato
25 g di burro sciolto
10 g di lievito di birra fresco

Per la spennellatura finale

1 tuorlo 
1 cucchiaio di panna 
1 pizzico di sale 



Preparazione:

Si fa un lievitino con 250 g di latte, 250 g di farina ed il lievito sbriciolato. Si mescola con una forchetta, si copre e si lascia riposare per 40-60 minuti, dipende dalla temperatura esterna, appena si presentano dei buchi/fossette è pronto. Poi si aggiunge il burro sciolto e raffreddato. 
Si versa nella ciotola dell'impastatrice, si aggiungi 1’uovo e 20 g di zucchero, si mescola per pochi secondi con la foglia, poi si aggiunge la farina quanto basta a formare una massa morbida, ma sostenuta;  poi si alterna in 3 volte, in questa sequenza: 1/3 della panna, 1/3 dello zucchero e farina quanto basta a riportare l'impasto in corda. Si fa ribaltare ogni tanto l'impasto in ciotola. Si termina con l'ultima farina rimasta, si aggiungi il sale e si fa incordare l'impasto, ribaltando due o tre volte l’impasto.

Si fa riposare 1 ora coperto, poi si fa la  “piega a 3” (ma non completa), vale a dire su un piano ben infarinato si stende l’impasto si da la forma di un rettangolo, si porta un lembo di pasta al centro del rettangolo e si sovrappone il lembo opposto per ottenere un altro rettangolo; si lascia riposare per 20 minuti.

Si spezza l’impasto in 12 pezzi da 65 g circa, si allunga ogni pezzo delicatamente con le mani formando un rettangolo, si arrotola. Si depositano su una teglia coperta da carta forno. Si copre e si lascia raddoppiare. Una volta raddoppiati si spennellano con il composto di panna, tuorlo, e sale; s’inforna a 180° C per 20 minuti circa, finché saranno dorati.
Si sfornano e si lasciano raffreddare.




Pan di panna








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...