mercoledì 27 agosto 2014

Cipolle al sapore di finocchietto

Per questa ricetta ho preso spunto dalla rubrica dedicata alle parmigiane di verdure della rivista Sale&Pepe di agosto. Per un’amante delle cipolle come me, non potevo non provare questa versione.








Ingredienti:
6 cipolle bianche
300 g di pomodorini datterini
200 g di caciocavallo
1 cucchiaio scarso di semi di finocchio
barbe di finocchio fresco (erba cipollina)
4 cucchiai di pangrattato
aceto di vino bianco (io di mele)
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
Si sbucciano e si tagliano a fette abbastanza spesse le cipolle, si mettono su una placca rivestita di carta da forno, si condisce con sale, olio extra vergine di oliva ed un po’ di aceto. Si mettono in forno caldo a 220° C per 15 minuti. Intanto si tagliano a metà i pomodorini datterini, si salano e si fanno saltare in padella con un filo di olio extra vergine di oliva. Si fanno tostare i semi di finocchio in padella. Si unge una pirofila o stampi singoli, si spolverizza con il pangrattato si alterna con le fette di cipolle, il caciocavallo, i pomodorini, il pangrattato e i semi di finocchio, le barbe di finocchio (io di erba cipollina), sale e pepe nero. Si mette in forno a 180° C per 30 minuti circa. A fine cottura si fa gratinare sotto il grill.









lunedì 25 agosto 2014

Mandorle e peperoni

Per questo ottimo contorno ho preso spunto da un articolo de La cucina italiana di giugno, dedicato alla città dei Sassi: Matera. Alla ricetta originaria ho aggiunto la cipolla, che a me piace molto. Oltre ad essere un ottimo contorno, può essere utilizzato come antipasto su delle bruschette o dei crostini.







Ingredienti:
4 peperoni rossi
400 g di pomodori da sugo (io ramati)
100 g di mandorle pelate
1 cipolla bianca (aggiunta)
50 g di uvetta
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di aceto bianco
olio extra vergine di oliva
sale


Preparazione:
Si mette l’uvetta in acqua tiepida a far riprendere. Si fanno scottare i pomodori in acqua calda, per eliminare la pelle e si tagliano a tocchetti.
Si mondano i peperoni eliminando il picciolo ed i semi, si tagliano a strisce. Si taglia la cipolla fettine. In una grande casseruola si fa imbiondire la cipolla in olio extra vergine di oliva, si aggiungono le strisce di peperone e si fanno appassire per 10 minuti, girando ogni tanto. Si aggiunge l’aceto, si lascia insaporire; poi si aggiunge lo zucchero, il sale, l’uvetta, le mandorle e i pomodori. Si copre con un coperchio, si abbassa la fiamma e si lascia cuocere per 8-10 minuti. Si possono mangiare sia caldi sia a temperatura ambiente.
Si possono conservare in frigo per 5-6 giorni, in un contenitore ermetico.






venerdì 22 agosto 2014

Linguine con vongole veraci, peperone e pomodorini datterini

Alle classiche linguine con le vongole veraci, ho aggiunto un peperone giallo croccante ed i pomodori datterini.






Ingredienti:
400 g di linguine
1 kg circa di vongole veraci
1 peperone medio grande giallo
10 pomodorini datterini
ciuffo di prezzemolo
mezzo bicchiere di vino bianco secco
olio extra vergine di oliva
2 spicchi di aglio
sale
pepe nero


Preparazione:
Si mettono le vongole veraci in acqua salata e si lasciano per un’ora circa, cambiando ogni tanto l’acqua. Si puliscono le valve delle cozze.
Si prende un’ampia padella si trasferiscono le vongole, si copre con il coperchio e si lasciano cuocere a fuoco vivo alcuni minuti in modo da farle aprire. Una volta aperte si tolgono dalla padella, si scolano e si filtra il liquido di cottura con un colino o con panno per eliminare eventuali residui di sabbia, si mette da parte. Si fanno raffreddare per poi separare i molluschi dalle valve (si lascia qualcuna intera).

Si taglia il peperone a quadratini, si fa imbiondire uno spicchio di aglio in olio extra vergine di oliva, si aggiungono i quadratini di peperone, si sala e si fanno cuocere a fuoco alto per 8-10 minuti girando continuamente. Devono essere cotti, ma ancora croccanti.

In un’ampia padella si fa imbiondire uno spicchio di aglio nell’olio extravergine di oliva, si aggiungono le vongole, si sfumano con il vino bianco, poi si aggiunge il brodo di cottura delle vongole. Si aggiungono i pomodorini datterini tagliati a metà, si pepa e si fa cuocere per 5-10 minuti, circa deve essere abbastanza liquido.


Si fa cuocere la pasta molto al dente, si scola e si unisce alle vongole veraci e ai pomodorini datterini, si aggiunge un filo di olio extra vergine di oliva, si fa ben amalgamare con il liquido di cottura, infine si aggiungono i peperoni, si fa saltare e si spolvera con il prezzemolo tritato grossolanamente.





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...