giovedì 18 ottobre 2018

Frittelle di scarola e scamorza

Sono delle frittelle di scarola cotta con capperi, olive verdi, filetti di alici sott’olio e scamorza grattugiata.


Frittelle di scarola e scamorza




Ingredienti:

800 g di scarola
80 g scamorza grattugiata
60 g olive verdi denocciolate
20 g capperi
1 filetto di alice sott’olio

Per la pastella

125 ml di latte intero
1 uovo
70 g circa  farina 00

Per friggere

olio di semi di arachidi

Preparazione:

Si monda e si lava la scarola, si mette in un’ampia padella con un po’ di olio extra vergine di oliva,  si fa un po’ appassire, poi si aggiungono il filetto di alici, le olive tagliate a rondelle e si lascia cuocere a fuoco medio finché si sarà assorbita l’acqua di vegetazione.  
In una ciotola si mette l’uovo si sbatte, si aggiunge pian piano il latte e la farina si mescola per non far formare grumi. Si aggiunge la scarola e  la scamorza grattugiatae si mescola. 
In una padella si scalda l’olio di semi di arachidi e si comincia a mettere cucchiaiate di composto, si fanno friggere da un lato e dall’altro, si scolano e si depositano su un recipiente coperto di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.




lunedì 15 ottobre 2018

Torta di Mele di Ferrara

La Torta di mele di Ferrara (1072) è una ricetta tratta da Le Ricette Regionali Italiane di  Anna Gosetti della Sada direttrice della rivista  La Cucina Italiana dal 1952 al 1981. Il libro uscì nel 1967 con 2174 ricette, suddivise per regione e rappresenta un vero spaccato della cucina regionale italiana.   
Questa ricetta l’ho letta tempo fa in un articolo scritto da Stefano Arturi su Mangiarbene (oggi purtroppo non più cliccabile) e autore dell’interessante blog Qbbq, oltre che di libri di cucina.
E’ una ricetta semplicissima, le mele tagliate sottilmente vengono avvolte da una  sorta di pastella. Io ho un po’ aumentato le dosi di zucchero, pur non amando i dolci con troppo zucchero, ho aggiunto qualche goccia di Rum, un po’ di cannella e zucchero a velo.
E’ un dolce di mele per chi ama la tipologia  morbida ed umida con prevalenza del frutto, rispetto all’impasto.




Torta di Mele di Ferrara



Ingredienti

Per 6 persone

1 kg di mele (io Gala) 
150 g di latte intero
130 g circa di di farina 00
2 uova intere
1 cucchiaio di zucchero (io 2) 
mezza bustina di lievito per dolici
pizzico di sale
pizzico di burro per imburrare la teglia 

qualche goccia di Rum (mia aggiunta)
cannella (mia aggiunta)
zucchero a velo (mia aggiunta)


Preparazione:

Dopo aver pelato le mele tagliarle sottilmente, io ho aggiunto un po’ di zucchero e qualche goccia di Rum. 
Dividere i tuorli dagli albumi; unire lo zucchero ai tuorli sbattere per un po’ aggiungere  il sale, pian piano la farina ed il latte. Poi aggiungere le mele tagliate ed incorporare gli albumi montati a neve.
Versare il tutto in uno stampo imburrato; io ho aggiunto un spolverata di cannella. 
Cuocere in forno caldo a 170° C per circa 45-60 minuti dipende dal forno.
Una volta cotta, lasciare raffreddare la torta prima di sfornarla, dando il tempo di compattarsi. 
Una volta fredda ho aggiunto lo zucchero a velo.



Torta di Mele di Ferrara







giovedì 11 ottobre 2018

Focaccia antica di pane rafferno con pomodorini e origano

Lo spunto per questa “focaccia” viene dalla rivista Sale & Pepe del luglio 2013,  in un articolo dedicato alle tante focacce pugliesi. E’ una focaccia nata per recuperare del pane raffermo; questo  prima viene ammorbidito nell’acqua, poi compattato e condito con olio extravergine di oliva, pomodorini, sale e pepe. Una ricetta simile la feci tempo fa utilizzando i funghi:  Pasticcio di pane raffermo con funghi e nocciole.




Focaccia antica di pane rafferno con pomodorini e origano





Ingredienti:

400 g di pane di grano duro raffermo
200 g di pomodorini 
olio extra vergine di oliva
origano
sale 
pepe nero

Preparazione:

Si sminuzzano le fette di pane e si mettono in un recipiente, si coprono con un bicchiere scarso di acqua fredda e si lasciano per 15-20 minuti a riposare.

Passato il tempo, si strizza bene il pane e si mette in una teglia foderata di carta forno bagnata, strizzata e unta di olio extra vergine di oliva, si compatta bene il pane e si livella. Si distribuiscono i pomodorini tagliati a metà conditi con sale, origano, pepe ed abbondante olio extra vergine di oliva.
Si mette in forno caldo a 200° C per 60 minuti circa, finché risulterà dorata.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...