giovedì 1 dicembre 2022

Straccetti di maiale in salsa barbecue con patate in padella

Sono degli straccetti di carne di maiale, fettine di collo senza osso, in salsa barbecue che ha donato il tipico aroma affumicato oltre che l’intingolo; accompagnate con delle patate condite con paprika, timo fresco e rosmarino cotte in padella.



Straccetti di maiale in salsa barbecue con patate in padella





Ingredienti:

600 g di fettine di collo di suino senza osso 
2 cucchiai di salsa barbecue
paprika
1 spicchio di aglio
timo fresco
olio extra vergine di oliva


Patate in padella

600 g  circa di patate a pasta gialla
1 spicchio di aglio
paprika
aghi di rosmarino
timo fresco
olio extra vergine di oliva
sale


Preparazione:

Si tagliano a strisce le fettine di collo di suino, si mettono in un recipiente si condisce con  un filo di olio extra vergine di oliva, paprika ed aglio schiacciato. Si copre e si fanno riposare in frigorifero per almeno 2 ore.


Si sbucciano le patate, si tagliano a spicchi non tanto grandi e si lasciano in acqua fredda per almeno 1 ora. Passato il tempo, si scolano, si condiscono con olio extra vergine di oliva, paprika, rosmarino ed timo. In un ampia padella che possa contenere le patate senza sovrapporsi, si mette l’olio extra vergine di oliva, l’aglio schiacciato, il rosmarino ed il timo rimasti. Si versano le patate condite, si copre con un coperchio e si fanno cuocere a fuoco medio basso, senza mai aprire il coperchio, ogni tanto smuovere la padella avanti e dietro. Dopo 15-18 minuti togliere il coperchio, si girano delicatamente, si alza il fuoco e si lasciano dorare. Una volta che risulteranno dorate da entrambi i lati, si salano.

Passato il tempo di riposo della carne, si mette un filo di olio extra vergine di oliva, in un’ampia padella si travasa la carne, si copre e si fa cuocere a fuoco basso, fino a che il liquido si cottura si sarà assorbito e la carne risulterà cotta.
Nel frattempo in una ciotola si mette la salsa barbecue ed alcuni cucchiai di acqua calda, per renderla più liquida, si gira. Si versa sulla carne, si copre e si continua la cottura, fino a che si sarà assorbita e avrà formato l’intingolo.
Si serve e si aggiunge a piacere foglioline di timo.





lunedì 28 novembre 2022

Lasagna con funghi e besciamella al gorgonzola

Sono delle semplici lasagne ripiene di una purea di funghi misti, mozzarella ed una besciamella al gorgonzola.



Lasagna con funghi e besciamella al gorgonzola





Ingredienti:

250 g di sfoglie per lasagna già pronte o se si vogliano fare in casa vedere qui
400 g di funghi misti (porcino, boleto baio, champignon, pleurotus, pinarolo)
100 g circa di mozzarella
80 g circa di Grano Padano 
metà porro
aghi di rosmarino
timo
olio extravergine di oliva
sale 
pepe nero


Per la Besciamella al gorgonzola

500 ml di latte intero
50 g di burro
50 g di farina 0
100 g di gorgonzola
noce moscata
timo
sale
pepe nero



Preparazione:

Si taglia il porro a rondelle, si fa imbiondire in olio extra vergine di oliva con aghi di rosmarino e il timo, si aggiungono i funghi tagliati si fanno cuocere per alcuni minuti, si sala si pepa. Si mettono in un cutter e si riduce a purea.

Per la Besciamella: Si fa scaldare il latte in un bollitore, in una casseruola si fa sciogliere il burro, si unisce la farina, si gira fino a far assorbire la farina, si toglie dal fuoco e si unisce un po' alla volta il latte girando bene in modo di non formare grumi. Si rimette sul fuoco e si mescola fino a quando non si addensa  leggermente, in questo caso non deve essere particolarmente densa, poi si sala, si pepa,  si aggiunge la noce moscata, il timo e la gorgonzola. Si fa sciogliere la gorgonzola, girando.

Si inizia ad assemblare la lasagna, si mette in una pirofila un cucchiaio di besciamella, si depositano le sfoglie, si copre con la purea di funghi, dadini di mozzarella e un velo di besciamella e formaggio grattugiato. Si prosegue così fino ad esaurire le sfoglie ed il condimento. L'ultimo strato sarà di abbondante besciamella e formaggio grattugiato a sigillare il tutto.
Si mette in forno caldo a 200° C per 20-35 minuti dipende dal forno, fino a quando la superficie sarà dorata. Si sforna, si lascia intiepidire per almeno 10 minuti, prima di consumarla.





Lasagna con funghi e besciamella al gorgonzola




giovedì 24 novembre 2022

Cutizza

E’ un dolce semplice e veloce tipico del territorio comasco e brianzolo, in base agli ingredienti conosciuto con nomi diversi Cutiscia, Paradell, Brusada, Leciada o Laciada. E’ una sorta di frittella  fatta con pochi ingredienti latte o acqua, farina, uova, zucchero e può essere arricchita con frutta, in questo caso le mele, il tutto cotto in padella. 
Ho aggiunto cannella nella pastella, infine l’ho spolverata di zucchero a velo e cannella. 



Cutizza



Ingredienti:

100 g di farina 00
90 g di latte intero
1 uovo
1 cucchiaio raso di zucchero
1 mela media 
scorza di limone o arancia non trattata
pizzico di cannella in polvere
burro
sale


Per guarnire

zucchero a velo
cannella


Preparazione:

In una ciotola si mette la farina setacciata, il latte, lo zucchero, un pizzico di cannella, il sale, la scorza di arancia grattugiata, si unisce il tuorlo e si mescola. Infine si incorpora l’albume montato a neve.

Si sbuccia la mela e si taglia a fette. In una padella si fa fondere il burro, si uniscono le fettine di mele si fanno colorire. Si versa sopra la pastella, si copre e si lascia cuocere per 4-8 minuti. Si capovolge la frittella nel piatto. Si spolvera a piacere con lo zucchero a velo e cannella. 





lunedì 21 novembre 2022

Spaghettoni al vino rosso con crema di ricotta alla maggiorana

Alcuni anni fa postai un piatto molto noto nella mia regione, il Lazio, soprattutto della zona dei Castelli romani, gli Spaghetti ‘mbriachi. Gli spaghetti vengono insaporiti dal vino rosso, in genere Cesanese o Genazzano DOC e pecorino; piatto saporito e gustoso che ho sempre molto apprezzato. 
Questa volta, invece, lo spunto per questo piatto viene dopo aver visto su Instagram gli Spaghetti ubriachi di Mister Mario (Mario Antonio Cioffi). 
Ho cotto gli spaghettoni per metà del tempo, poi li aggiunti ad una riduzione di vino rosso Montepulciano d’Abruzzo profumato da foglie di maggiorana fresca ed alloro, finendo la loro cottura. Infine una quenelle di crema di ricotta alla maggiorana, su ogni piatto. Buonissimi!



Spaghettoni al vino rosso con crema di ricotta alla maggiorana





Ingredienti:

380 g di spaghettoni
1 scalogno 
600 ml di vino rosso corposo io Montepulciano d’Abruzzo
1 foglia di alloro
maggiorana fresca
olio extra vergine di oliva 
sale
pepe nero

Crema di ricotta alla maggiorana

200 g di ricotta di mucca
50 g di Grana Padano
foglie di maggiorana fresca
sale
pepe nero

Preparazione:

Per la crema di ricotta. In una ciotola si mette la ricotta, il formaggio grattugiato, il pepe nero, il sale e le foglie di maggiorana fresca. Si lavora il tutto, si copre e si mette in frigorifero.

Si taglia lo scalogno finemente, si mette in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva, si fa imbiondire, poi si unisce il vino rosso, il pepe nero, un pizzico di sale, la foglia di alloro ed alcune foglie di maggiorana; si lascia cuocere dolcemente fino a che sarà ridotto.

Si cuoce la pasta per metà del tempo di cottura, si travasa grondante nella padella con la riduzione di  vino, si aggiunge  un mestolo di acqua della pasta. Con una pinza da cucina si gira continuamente, aggiungendo altra acqua di cottura, facendo amalgamare i sapori e colorire la pasta fino a terminare la cottura. 
S’impiatta, si aggiunge un filo di olio extra vergine di oliva, alcune foglie di maggiorana, infine la crema di ricotta alla maggiorana.
 



Spaghettoni al vino rosso con crema di ricotta alla maggiorana







giovedì 17 novembre 2022

Budino di zucca e ricotta cotto al vapore con salsa al cacao e granella di nocciole

Quando ho visto questo dolce al cucchiaio da lei, l’ho subito provato. E’ un budino di zucca e ricotta cotto al vapore, accompagnato da salsa al cacao. Il gusto della zucca ben si armonizza con la salsa al cacao, ho aggiunto anche una granella di nocciole. E’ una vera coccola.




Budino di zucca e ricotta cotto al vapore con salsa al cacao e granella di nocciole





Ingredienti:


Per il budino

350 g polpa di zucca castagna
2 uova piccole
180 g di ricotta di mucca
30 g di zucchero
essenza di arancia.
sale

Per la salsa al cacao

25 g di  cacao amaro in polvere
15 g di zucchero semolato
150 ml di acqua

Preparazione: 

Si cuoce la zucca a vapore, una volta cotta si schiaccia, si mette in una terrina si uniscono le uova, la ricotta, lo zucchero, il pizzico di sale e l’essenza di arancia. Si amalgama il tutto fino ad avere un composto liscio.
Si ungono i stampini con un filo di olio, si versa il composto e si mette in un cestello della vaporiera, si fa cuocere per 15 minuti circa, fino a quando risulterà cotto, farà fede la prova stecchino.
Una volta cotti si lascia raffreddare e si mette in frigo.
 
Nel frattempo si prepara la salsa al cacao. In un pentolino si mette lo zucchero con 150 ml di acqua, si mette sul fuoco dolce e si fa sciogliere. Una volta sciolto, si toglie dal fuoco e si unisce il cacao setacciato, si mescola fino a che la salsa sarà omogenea. Si fa raffreddare e poi si mette in frigo, minimo per 1 ora.

Si dispongono i budini nei piatti, si servano con la salsa al cacao e si aggiunge la granella di nocciole. 





Budino di zucca e ricotta cotto al vapore con salsa al cacao e granella di nocciole





lunedì 14 novembre 2022

Panino con burger di ceci, funghi marinati e cipolle rosse sott'aceto

Sono dei burger di ceci accompagnati da funghi marinati, cipolle rosse sott'aceto e salsa barbecue.



Panino con burger di ceci, funghi marinati e cipolle rosse sott'aceto



Per i Burger di ceci

300 g di ceci cotti in precedenza
50 g circa di farina di ceci
2 cucchiaini di salsa barbecue
1 scalogno
prezzemolo
curry
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero

Panatura

pane grattugiato
farina di mais fioretto

4 panini al sesamo 
salsa barbecue


Preparazione:

In un cutter si mettono i ceci, lo scalogno, il prezzemolo, si trita per pochi secondi,.

Si travasa in una ciotola, si aggiunge la farina di ceci, l’olio extra vergine di oliva, la salsa barbecue il curry, il pepe nero ed il sale. Si impasta bene, fino ad ottenere un composto sodo, se occorre si aggiunge altra farina di ceci

In un piatto si mette il pane grattugiato e la farina di mais fioretto si miscela, si mette al centro un coppapasta si riempe con il composto si livella con dorso di un cucchiaio, si toglie il coppapasta, si impana bene anche nella parte superiore e nei lati; si deposita in un vassoio e si procede con il resto del composto. Si coprono i burger di ceci e si mettono in frigorifero per almeno 20 minuti.

In una padella si fa scaldare un filo di olio extra vergine di oliva, si depositano i burger si fanno cuocere per circa 5-6 minuti per lato. 
 
Si tagliano i panini, si fanno scaldare in una piastra o in una padella calda. Una volta scaldati, si mette il burger di ceci, i funghi marinati, le cipolle sott’aceto ed la salsa barbecue, si copre con la parte superiore del panino e si serve.





giovedì 10 novembre 2022

Cipolle rosse sott'aceto

Questa ricetta è della canadese Alexandra Daum autrice del libro Occasionally eggs, conosciuta seguendo la community di Cook_my_Books su Instagram. La ricetta delle cipolle rosse sott’aceto l’ho letta nel blog di Alexandra Daum, Occasionally Eggs, tutto incentrato su ricette a base vegetale.  
La ricetta delle Cipolle rosse sott'aceto è di una facilità imbarazzante, quanto la sua bontà; ne sono diventata dipendente, poi assumano un bellissimo colore brillante. Sono ottime da sole o in abbinamento con formaggi o per farcire panini. 



Cipolle rosse sott'aceto





Ingredienti:

2 piccole cipolle rosse o  1 grande
1 quarti di cucchiaino di sale 
1 quarto di cucchiaino di miele io millefiori
3 cucchiai di aceto di mele 


Preparazione:

Si tagliano sottilmente le cipolle, si mettono in un barattolo o contenitore, si unisce il sale, il miele e aceto di mele, si chiude con il coperchio, si agita bene. 
Si mette in frigo per 1 giorno., agitandolo ogni tanto.
Le cipolle sono pronte quando sono diventate di un rosa brillante e sono abbastanza tenere.
Si conservano in frigorifero per un massimo di due settimane ben chiuse.





lunedì 7 novembre 2022

Risotto con funghi e Toma piemontese

E’ un risotto con una purea di funghi misti e mantecato con il formaggio Toma piemontese che con il suo sapore leggermente acidulo e salato, ma delicato, ha dato un tocco in più molto gradevole. 




Risotto con funghi e Toma piemontese






Ingredienti:

380 g di riso Arborio
250 g di funghi misti
60-80 g di Toma piemontese
30 g di burro
1 litro circa di brodo vegetale
mezzo bicchiere di vino bianco secco
1 scalogno
timo fresco
prezzemolo 
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:

In una padella si mette un filo di olio extra vergine di oliva, si fa scottare lo scalogno tagliato a pezzetti, si aggiungono i funghi misti, si fanno cuocere fino a che saranno morbidi. Si trasferiscono in un boccale di un cutter, con alcune foglie di prezzemolo, sale e pepe nero, si riducono a purea.
Nella stessa padella o in un tegame caldo si fa tostare il riso, si sfuma con il vino e poi si aggiunge un mestolo di brodo vegetale, si gira e si prosegue la cottura aggiungendo il brodo ogni volta che il precedente è stato assorbito. A metà cottura si aggiunge la purea di funghi e gradatamente il brodo vegetale e si continua a girare. A fine cottura si toglie dal fornello, si manteca con il burro e parte di Toma piemontese tagliata a piccoli dadini. Si copre e si lascia riposare.
Si serve aggiungendo a piacere timo fresco ed altro formaggio grattugiato.







giovedì 3 novembre 2022

Frittelle di zucca con crema di mozzarella e semi di zucca

 Sono delle frittelle composte di zucca castagna cotta al vapore, farina di frumento e farina di mais fioretto. Le ho servite calde accompagnate da una crema di mozzarelle e semi di zucca tostati.



Frittelle di zucca con crema di mozzarella e semi di zucca





Ingredienti:

300 g circa di polpa di zucca castagna
80 g circa di farina 00 
30 g di farina di mais fioretto
20 g di grana padano
1 uovo 
aghi di rosmarino
salvia
olio extra vergine di oliva
pepe nero
sale

olio di semi di arachidi

Crema di mozzarella

1 mozzarella più acqua di governo
pepe nero
olio extra vergine di oliva
semi di zucca tostai

Preparazione:

Si cuoce la zucca a vapore, una volta cotta si schiaccia per ottenere una purea; si trasferisce in una ciotola si aggiunge l’uovo, rosmarino la salvia, sale, pepe nero un filo di olio extra vergine di oliva e le farine. Si mescola fino ad ottenere un composto morbido, se occorre si aggiunge altra farina.

Nel frattempo in un boccale di un cutter  si mette  la mozzarella  tagliata a pezzetti, si unisce il pepe nero, un filo di olio extra vergine di oliva, 1 o 2 cucchiai della sua acqua di governo, si frulla fino ad ottenere una crema. Si travasa in una ciotola si unisce qualche seme di zucca.

In una larga padella si mette olio di semi di arachide, si fa scaldare, con un cucchiaio si prende un po’ di impasto e si fa cadere nell’olio caldo, si procede con altro composto. Si fanno cuocere le frittelle per circa 4 minuti per lato, fino a che saranno dorate. 
Si scolano su un foglio di carta assorbente per togliere l’olio in eccesso. 
Si servono calde accompagnate dalla crema di mozzarella e semi di zucca tostati.




Frittelle di zucca con crema di mozzarella e semi di zucca









lunedì 31 ottobre 2022

Farrotto alla zucca e feta

Il farro cucinato come un risotto, mi piace molto. Questa volta ho aggiunto la zucca delica, infine la Feta che da quel caratteristico sapore acidulo e sapido che apprezzo molto.



Farrotto alla zucca e feta






Ingredienti:

200 g di farro perlato
350 g di polpa di zucca delica (intera 800 g circa)
80 g di feta
40 g di Parmigiano Reggiano grattato
20 g di burro
1 scalogno
timo fresco
rosmarino fresco
1 litro circa di brodo vegetale
1 cucchiaio di vino secco
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:

Si taglia la calotta della zucca, si pulisce dei semi e dei filamenti. Si estrae gran parte della polpa e si taglia a pezzetti.
In una padella si mette lo scalogno tagliato a fettine, in olio extra vergine di oliva, si fa imbiondire, si aggiunge la zucca, il rosmarino, il timo, si sala e si pepa. Si fa scottare per alcuni minuti, si travasa il tutto in un  cutter, si frulla fino ad ottenere una purea.  
Nella stessa padella si mette il farro lavato bene e si fa tostare, si sfuma con il vino bianco. Si comincia ad aggiungere il brodo, si mescola, si aggiunge il brodo man mano; a metà cottura si aggiunge la purea di zucca. 
Quando il farro è al dente si toglie dal fuoco e si aggiunge il burro, il formaggio ed una parte di feta; si mescola per farli sciogliere.
Si lascia riposare per alcuni minuti. Si riempie la zucca scavata con il farrotto e si aggiunge la feta sbriciolata.




Farrotto alla zucca e feta


giovedì 27 ottobre 2022

Salsicce con uva rossa, cipolle e funghi

 Anni fa già avevo provato l’abbinamento salsicce ed uva bianca; mi piacque molto. Questa volta ho voluto provare con l’uva rossa, aggiungendo la cipolla rossa ed qualche fungo champignon, infine sfumato il tutto con  vino rosso Montepulciano di Abruzzo.
Un piatto di  aspetto e sapore autunnale.


Salsicce con uva rossa, cipolle e funghi



Ingredienti:

4 salsicce di suino
1 grappolo di uva red globe
3-4 funghi champignon
1 cipolla rossa piccola
rosmarino
timo
mezzo bicchiere di vino rosso Montepulciano di Abruzzo
olio extra vergine di oliva
sale 
pepe nero

Preparazione:

In una padella si mette un filo di olio extra vergine di oliva, si depositano le salsicce, si copre e si lasciano cuocere a fuoco moderato per 15 minuti circa, girandole. Si tolgono dalla padella, si mettono da parte. Nella stessa padella si mette la cipolla tagliata a fettine un goccio di acqua, si copre e si lascia appassire, si sfuma con il vino rosso, si aggiunge il rosmarino ed il timo, poi gli acini di uva ben lavati, i funghi tagliati a fette non sottili infine le salsicce scottate. Si copre e si continua la cottura a fuoco moderato per 10 minuti scuotendo ogni tanto la padella per far ruotare gli acini d’uva senza romperli.
S’impiatta e si irrora con il suo intingolo a piacere si aggiungono gli aghi di rosmarino fresco a pezzetti.



Salsicce con uva rossa, cipolle e funghi




martedì 25 ottobre 2022

Pasta con zucca, crema di mozzarella, granella di nocciole e semi di zucca

 E’ una pasta corta, io ho scelto le sigarette ziti, condita con una purea di zucca castagna insaporita dallo scalogno ed il rosmarino. Poi ho aggiunto una crema di mozzarella, ottenuta frullando la mozzarella con qualche cucchiaio di acqua di governo, pepe nero ed un filo si olio extra vergine di oliva. Infine ho aggiungo granella di nocciole e semi di zucca tostati. 



Pasta con zucca, crema di mozzarella, granella di nocciole e semi di zucca





Ingredienti:

380 g di pasta corta io sigarette ziti 
300 g circa di polpa di zucca castagna
1 scalogno
aghi di rosmarino
granella di nocciole tostate
semi di zucca tostati
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero

Crema di mozzarella

1 mozzarella più acqua di governo
pepe nero
olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Si cuoce la zucca a vapore, una volta cotta si schiaccia si condisce con olio extra vergine di oliva, sale, pepe nero.
In un boccale di un cutter  si mette  la mozzarella  tagliata a pezzetti, si unisce il pepe nero, un filo di olio extra vergine di oliva, 1 o 2 cucchiai della sua acqua di governo, si frulla fino ad ottenere una crema. Si copre e si mette da parte.
In una padella si fa imbiondire lo scalogno tagliato a pezzetti, si unisce alcuni aghi di rosmarino a profumare, poi si aggiunge la purea di zucca, si fa insaporire.
Nel frattempo si cuoce la pasta al dente, si scola e si unisce alla purea di zucca, si aggiunge qualche mestolo di acqua di cottura della pasta, si fa saltare.
Si impiatta e si aggiunge la crema di mozzarella, la granella di nocciole ed i semi di zucca.




Pasta con zucca, crema di mozzarella, granella di nocciole e semi di zucca









giovedì 20 ottobre 2022

Insalata di funghi piccante

La ricetta di questa insalata di funghi piccante in stile cinese, l’ho presa da blog di Elaine Luo. L’autrice  ha utilizzato dei funghi chiamati King Oyster ostrica reale, noti anche come Eryngii, in Italia può essere conosciuto come  fungo Cardoncello. Io ho utilizzato dei  funghi pleurotus.
Detto questo i funghi prima vengono cotti a vapore, poi conditi con zenzero, salsa di soia, peperoncini, semi di sesamo tostati, olio di semi caldo oltre che da cipollotto tagliato. In genere in Cina questa tipologia di preparazioni vengono utilizzate come antipasto freddo. Sono veramente ottimi.


Insalata di funghi piccante




Ingredienti:

6 funghi King Oyster  (io pleurotus)
mezzo cucchiaino di sale
mezzo cucchiaino di zucchero
pepe nero
2 peperoni rossi 
1 peperoncino secco
1 spicchio di aglio 
1 cm di zenzero 
3 cucchiai di olio di semi
1 cucchiaio salsa di ostriche (omesso)
1 cucchiaio salsa di soia leggera
mezzo cucchiaio di olio di sesamo
1 cucchiaio semi di sesamo tostati
1 cipollotto con la parte verde
coriandolo (omesso)



Preparazione:

Si lavano bene i funghi, si tagliano a metà, si cuociono a vapore per 10 minuti fino a quando non saranno morbidi. Si sfilacciano con le mani, se sono troppo bagnati si strizzano un po’, si mettono in una ciotola si aggiunge il sale, lo zucchero, il peperoncino secco e fresco tagliato a fettine, aglio e lo zenzero tagliato a pezzetti.
Nel frattempo si fa riscaldare l’olio di semi, una volta caldo si versa nella ciotola, si aggiunge la soia, la salsa di ostriche, l'olio di sesamo ed i semi di sesamo. Si mescola bene e si lascia riposare per 10 minuti.
Al momento di servire si unisce il cipollotto tritato compreso la parte verde e si mescola.



Insalata di funghi piccante


lunedì 17 ottobre 2022

Chicche di patate con pesto di ricotta e salsa di tartufo con speck croccante

Sono delle chicche di patate condite con un pesto di ricotta e salsa di tartufo, infine con l’aggiunta di speck croccante.




Chicche di patate con pesto di ricotta e salsa di tartufo con speck croccante





Ingredienti:

500 g di chicche di patate
60 g di Grana Padano
4 fette di speck
1 scalogno
prezzemolo


Pesto di ricotta e salsa al tartufo

250 g di ricotta di mucca
60 g di salsa al tartufo
sale
pepe nero

Preparazione:

Per il pesto. In una ciotola si mette la ricotta setacciata, si  versa la salsa di tartufo, si aggiunge il pepe nero. Si mescola il tutto in modo da far amalgamare bene gli ingredienti. Si mette in frigorifero fino al suo utilizzo.

In una padella si fanno scottare le fette di speck. Una volta cotte si mettono da parte. 
Nella stessa padella si mette un filo di olio extra vergine di oliva, si mette ad imbiondire lo scaglogno tagliato a pezzetti. Si fa cuocere dolcemente.

Nel frattempo si porta l’acqua in ebollizione, si fanno cuocere le chicche di patate, nel momento che vengono a galla si  scolano e si passano nella padella dove è lo scalogno stufato, si aggiunge il pesto di ricotta e salsa di tartufo se occorre si aggiunge un cucchiaio di acqua di cottura. Si fa saltare il tutto.
Si impiatta, si aggiunge il formaggio grattugiato, lo speck croccante tagliato a pezzetti grossolanamente ed a piacere prezzemolo tritato. 




giovedì 13 ottobre 2022

Sbriciolata con pere e gocce di cioccolata

E’ una sbriciolata con un ripieno di pere abate cotte in padella con il burro, zucchero di canne e Rum, e con l’aggiunta di gocce di cioccolata.


Sbriciolata con pere e gocce di cioccolata





Ingredienti:

Per uno stampo di 20 cm 

Per la base

300 g di farina 00
100 g di burro freddo
1 uovo
16 g lievito per dolci
qualche goccia di vaniglia
1 pizzico sale


Per il ripieno

2 pere abate
40 g di zucchero di canna
40 g gocce di cioccolata
20 g di burro
1 cucchiaino di Rum




Preparazione:

Si tagliano le pere a tocchetti, si mette a sciogliere 20 g di burro in un padella, si versano le pere, si aggiunge lo zucchero di canna. Si fa saltare il tutto per alcuni minuti il tempo di far sciogliere lo zucchero, si spegne e si aggiunge il Rum. Si mette in un piatto.

Per la base. Si fa sciogliere il burro e si lasciate intiepidire.
In una terrina si mette la farina setacciata, lo zucchero il lievito ed il pizzico di sale, si aggiunge il burro fuso e si impasta con le mani. Si unisce l'uovo e si mescola. Si deve ottenere un impasto "sbricioloso" e formate delle briciole sfregando tra le mani il composto.

Si fodera lo stampo con della carta da forno, si deposita metà del composto sbricioloso, sopra si versano le pere, e si aggiungono le gocce di cioccolata, sopra si aggiunge il restante composto sbricioloso. 

Si mette in forno caldo a 180° C per 30 minuti circa.
Si sforna e si lascia raffreddare. Una volta fredda a piacere si spolvera con lo zucchero a velo. 



lunedì 10 ottobre 2022

Panino con burger di zucca, formaggio e cipolle rosse caramellate

 E’ un panino con burger di zucca accompagnato da cipolle rosse caramellate e formaggio. 



Panino con burger di zucca, formaggio e cipolle rosse caramellate





Ingredienti:


Per i Burger 

300 g circa di polpa di zucca tonda Padana
100 g di pane raffermo (solo la mollica)
60 g di Grana Padano
1 uovo piccolo
1 spicchio di aglio
mezza cipolla di Tropea
prezzemolo
curry
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero

Panatura

pane grattugiato
farina di mais fioretto


Per le cipolle rosse caramellate

3  cipolle rosse 
2 cucchiai di zucchero di canna
acqua
pepe nero
sale 


4 panini al sesamo 
4 fette di formaggio Edamer



Preparazione:

Si taglia la zucca a dadini, in una larga padella si fa imbiondire l’aglio nell’olio extra vergine di oliva, si aggiunge la dadolata di zucca, si fa scottare per qualche minuto, si sala e si pepa.

In un cutter si mette la mollica di pane, si riduce in piccoli pezzi, si mette in una ciotola. 
Nel cutter si mette la zucca, la cipolla, il prezzemolo, si riduce tutto in purea.
Si travasa nella ciotola con la mollica di pane, si aggiunge il formaggio, l’olio extra vergine di oliva, curry, pepe nero, sale e l’uovo. Si impasta bene, fino ad ottenere un composto sodo.

In un piatto si mette il pane grattugiato e la farina di mais fioretto si miscela, si mette al centro un coppapasta si riempie con il composto si livella con dorso di un cucchiaio, si toglie il coppapasta, si impana bene anche nella parte superiore; si deposita in un vassoio e si procede con il resto del composto. Si coprono i burger e si mettono in frigorifero per almeno 20 minuti.

Nel frattempo si tagliano le cipolle a fette, si mettono in una padella, si coprono con lo zucchero di canna e mezzo bicchiere di acqua. Si copre e si lascia cuocere a fuoco lento, fino a che saranno cotte.

In una padella si fa scaldare un filo di olio extra vergine di oliva, si depositano i burger si fanno cuocere per circa 5-6 minuti per lato. 

Si tagliano i panini, si fanno scaldare in una piastra o in una padella calda. Una volta scaldati, si mette il burger di zucca, la fetta di formaggio e le cipolle caramellate, si copre con la parte superiore del panino e si serve.




giovedì 6 ottobre 2022

Mattonella di biscotti secchi con crema all'acqua di cacao e caffè

E’ una mattonella formata dalla base di pavesini al caffè sbriciolati, burro, cacao amaro, gherigli di noce, cocco rapè ed essenza di Rum; ricoperto da una crema all’acqua di cacao e caffè, infine con una spolverata di cocco rapè.


Mattonella di biscotti secchi con crema all'acqua di cacao e caffè



Ingredienti:

Per uno stampo rettangolare 20x12 cm

Per la base

200 g di pavesini al caffè
150 ml di acqua
50 g di zucchero semolato
50 g di cacao amaro in polvere
40 g di burro
20 g di cocco rapè
3-4 gherigli di noci
gocce di essenza di Rum


Crema all'acqua di cacao e caffè 

200 ml di acqua
30 g di cacao amaro in polvere
30 g di zucchero semolato
25 g di caffè solubile
20 g di cioccolata fondente all’80%
15 g di maizena
20 g di burro
pizzico di cannella in polvere


Per guarnire

cocco rapè

Preparazione: 

Per la base. In una capiente ciotola, si sbriciolano i pavesini, si uniscono il cocco rapè, e i gherigli di noci sbriciolati grossolanamente.
In un pentolino si mette lo zucchero e il cacao amaro, si lavora bene per togliere i grumi. Si unisce pian piano l'acqua continuando a mescolare  fino ad ottenere una cremina. Si unisce il burro a pezzetti e si trasferire sul fuoco. Si fa cuocere fino a che si addensa, girando continuamente.
Si lascia intiepidire, si unisce l’aroma di Rum. Si versa il composto sui pavesini sbriciolati, si mescola bene fino ad amalgamare il tutto.
Si versa il composto nello stampo, si schiaccia bene, livellando per avere una superficie regolare.
Si trasferisce in frigo, minimo per 30 minuti.

Per la Crema all'acqua di cacao e caffè. In un pentolino si mette il cacao, il caffè solubile, lo zucchero e la maizena, si mescola il tutto. Si unisce l'acqua, si gira e si mette sul fornello, girando continuamente, si unisce la cioccolata fondente, si continua a mescolare, infine si unisce il burro, si continua a girare fino a che si avrà ottenuta una consistenza densa e cremosa. Si lascia intiepidire.

Si prende il composto di biscotti in frigo, si versa sopra la Crema al cacao e caffè, si copre e si lascia in freezer per almeno 4-6 ore, meglio tutta la notte.
Prima di servire si decora a piacere, io con cocco rapè. 




Mattonella di biscotti secchi con crema all'acqua di cacao e caffè




lunedì 3 ottobre 2022

Spaghettoni con funghi e briciole di pane rustico croccante

Sono dei spaghettoni conditi con dei funghi scottati in padella, una spolverata di ricotta dura infine delle briciole tostate di pane rustico di segale, orzo, avena, con semi di lino e semi di girasole.


Spaghettoni con funghi e briciole di pane rustico croccante




Ingredienti:

380 g di spaghettoni
250 g circa di funghi champignon
40 g di ricotta dura
2 fette di pane rustico di segale, orzo, avena, con semi di lino e semi di girasole
timo fresco
1 spicchio di aglio
olio extra vergine di oliva


Preparazione:

Si taglia a piccoli pezzi il pane; in una padella si mette l’olio extra vergine di oliva, metà spicchio di aglio, timo fresco si fa scaldare. Si aggiungono le briciole di pane rustico, si fa scottare da tutto le parti fino a renderle croccanti.

Si puliscono i funghi, si tagliano a fettine; si fanno scottare da entrambe le parte in padella calda. Si  travasano in un piatto, si mette un filo di olio extra vergine di oliva, sale, pepe nero e timo fresco. 
Mentre si cuoce la pasta, nella stessa padella dove si sono scottati i funghi si fa imbiondire la metà dello spicchio di aglio, in olio extra vergine di oliva, si aggiungono alcuni mescoli di acqua di cottura della pasta. Si scola al dente la pasta e si versa nella padella, si aggiungono parte dei funghi scottati, si gira continuamente per far venire la cremina.
Si impiatta si aggiungono gli altri funghi, la ricotta dura grattata, la granella di pane rustico croccante ed il timo fresco.





giovedì 29 settembre 2022

Carote speziate

Sono delle carote cotte e speziate al Ras el hanout  che è  è una miscela di spezie diffuse in tutto in nord Africa, composta  di coriandolo, cardamomo, di vari pepe, cumino, nigella, zenzero, alloro, semi di finocchio, chiodi di garofano, curcuma, noce moscata, anice stellato, cannella, fiori di gelsomino, rosa e lavanda.
Infine le carote sono  condite con succo e scorza di limone, prezzemolo e servite con un cucchiaio di yogurt.




Carote speziate





Ingredienti:

500 g di carote
1 scalogno 
1 limone succo e buccia
1 cucchiaino di Ras el hanout
paprika a piacere
prezzemolo
olio extra vergine di oliva
sale


yogurt


Preparazione:

Si pelano le carote e si tagliano in tanti cilindri di 1 cm circa. Si mettono in acqua salata e si portano a bollore, poi si abbassa la fiamma e si fanno cuocere per 10 minuti circa. Si scolano e si mettono da parte.
Nel frattempo si fa scaldare l’olio extra vergine di oliva in una padella, si mette lo scalogno tagliato a pezzettini, si aggiunge la paprika, si fa dorare, poi si aggiungono le carote, si fanno saltare per alcuni minuti, si aggiunge il Ras el hanout e si lascia insaporire. 
Si toglie dal fuoco e si lascia raffreddare, si aggiune il succo di limone e la scorza, infine il prezzemolo tritato. Si lascia insaporire. 
Si servono a piacere con una cucchiaiata di yogurt ed un filo di olio extra vergine di oliva.





lunedì 26 settembre 2022

Bulgur con olive verdi, uvetta, limoni in conserva e mandorle

Lo spunto per questa ricetta viene dal libro  Jerusalem  di Yotam Ottolenghi e di Sami Tamimi. La fonte di ispirazione è stata la ricetta della Melanzane con Chermoula e Bulgur e Yogurt.
Anni feci le melanzane con  chermoula “adattata”, invece questa volta ho presto spunto per il bulgur condito con olive verdi, uvetta e scaglie di mandorle tostate; io ho aggiunto i limoni in conserva (Citron Confit) che adoro.


Bulgur con olive verdi, uvetta, limoni in conserva e mandorle



Ingredienti:

300 g circa di bulgur precotto
80 g di olive verdi snocciolate 
80 g di uvetta
foglie di menta fresca
30 g di scaglie di mandorle 
2 cipollotti freschi
1 spicchio di limone in conserva (Citron Confit) ed 1 cucchiaino del succo
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:

Si lava bene il bulgur, si mette in una ampia ciotola, si copre con 300 ml di acqua calda; si lascia riposare per 5-8 minuti.
In un’altra ciotola si mette in ammollo l’uvetta per farla rinvenire.
Si fa scaldare un’ampia padella si versano le lamelle di mandorle e si fanno scottare. Una volta pronte si mettono da parte.
Nella stessa padella si mettono un filo di olio extra vergine di oliva ed i cipolloti tagliati in piccoli pezzi, si fanno leggermente appassire, si aggiunge il bulgur e la sua acqua, si gira continuamente, per farla assorbire. Una volta assorbita, si travasa nella ciotola, si sala e si pepa, si fa intiepidire. Poi si aggiunge l’uvetta rinvenuta, le olive tagliate a fette, il limone in conserva tagliato a pezzetti, con il suo succo, la menta tagliuzzata, olio extra vergine di oliva, il pepe nero e le lamelle di mandorle in precedenza scottate. Si mescola il tutto.
Si serve accompagnato a piacere con yogurt.



giovedì 22 settembre 2022

Tartellette con mirtilli

Sono delle tartellette con i miei amati mirtilli.



Tartellette con mirtilli




Ingredienti:

per 4 tartellette di 12 cm diametro

Per la base:

200 g di farina 0
40 g di zucchero semolato
90 g di burro freddo a pezzi
3-4 cucchiai di acqua ghiacciata
mezzo cucchiaino di lievito in polvere
qualche goccia di essenza di vaniglia
pizzico di sale

Per il ripieno:

250 g di mirtilli freschi
1 cucchiaio colmo di zucchero
1 cucchiaino di Maizena
1 cucchiaino di essenza di vaniglia

Per la guarnizione:

zucchero a velo


Preparazione:

In una ciotola si versa la farina, lo zucchero, il sale ed il lievito, si mescola, poi si unisce il burro tagliato a pezzetti e si lavora fino ad un ottenere delle briciole. Si unisce gradualmente l’acqua e l'essenza delle vaniglia, fino ad ottenere un impasto liscio. Si avvolge nella pellicola e si mette in frigo a riposare per 30 minuti.
Si lavano velocemente i mirtilli, si mettono in un recipienti si aggiunge lo zucchero, la Maizena ed l'essenza di vaniglia. Si mescola e si lascia riposare.

Passato il tempo si divide l’impasto e si stende negli stampi imburrati ed infarinati,  si bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, si distribuisce i mirtilli, con gli avanzi di impasto si fanno dei decori.
Si mettono in forno caldo a 180°C per 40 minuti circa, dipende dal forno.
Una volta fredde si spolverizza con lo zucchero a velo. 





lunedì 19 settembre 2022

Insalata di lenticchie con fagiolini e limoni in conserva

E’ un insalata di lenticchie con fagiolini condita con limoni in conserva, succo di limone, cipollotto, barbe di finocchio e menta fresca.


Insalata di lenticchie con fagiolini e limoni in conserva


Ingredienti:

300 g i lenticchie verdi o marroni piccole
250 g di fagiolini cotti in precedenza
1 cipollotto compresa la parte verde
mezzo spicchio di limone in conserva (Citrons confits)
barbe di finocchio o aneto
foglie di menta fresca
succo di un limone
1 spicchio di aglio
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero

Preparazione:

Dopo aver pulito e lavato le lenticchie, si mettono in tegame ricoperte di acqua fredda, si fanno cuocere per 20-25 minuti circa. Si scolano e si fanno raffreddare.
In una padella si mette un filo di olio  extra vergine di oliva, si fanno saltare i fagiolini con un po’ di aneto e  lo spicchio di aglio. Dopo averli saltati, si salano e si mettono da parte.
Una volta raffreddate le lenticchie, si mettono in una ciotola capiente, si aggiungono i fagiolini saltati, il cipollotto tagliato a pezzettini, il limone in conserva tagliato a pezzettini, il succo di limone, sale, pepe olio extra vergine di oliva ed il restante aneto e le fogli di menta tagliuzzate. Si gira il tutto, si copre e si lascia riposare per qualche ora prima di servire. 



Insalata di lenticchie con fagiolini e limoni in conserva








giovedì 15 settembre 2022

Arepas con carne mechada

 Le arepas sono dei piccoli panini di farina di mais bianco precotto tipiche del Venezuela e del tutto Sud America; accompagnano i pasti o sono aperte per metà e farcite con fagioli neri, formaggio, verdure o carni. Nelle areperas, locali molto comuni in Venezuela aperti 24 ore su 24, si possono trovare varietà di ripieni. Uno dei ripieni tipici è la carne mechada, vale a dire manzo cotto bollito o lesso, poi sfilacciato e ripassato in padella con peperone, cipolla, carote, pomodoro, erbe aromatiche e spezie. Per accompagno viene aggiunto cheddar grattugiato, è conosciuta anche come Arepa Pelua, da pelo, capello per via della carne che viene sfilacciata. E’ una vera bontà.
La carne mechada mi ha ricordato molto uno dei piatti romani di recupero che adoro, il Lesso alla picchiapò, che faccio ogni volta con la carne utilizzata per il brodo. 






Arepas con carne mechada





Ingredienti:

Per 4 arepas

150 g di farina di mais bianco precotto 
200 g di acqua 
mezzo cucchiaino di sale 

1 cucchiaino di olio di semi di mais per ungere la teglia


Per la carne mechada

600 g circa di manzo (sottopancia) 
1 carota 
1 cipolla
1 gambo di sedano 
1 foglia di alloro
1 chiodo di garofano
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro 
1 peperone piccolo
1 spicchio di aglio
Adobo (condimento tipico venezuelano a base di origano, pepe, cumino, aglio e curry)
cumino  
paprika
olio extra vergine di oliva

200 g di formaggio Cheddar (io Emmental)


Preparazione:

Per la carne mechada. Si mette la carne con la carota, la cipolla, il sedano, il chiodo di garofano e la foglia di alloro in acqua. Si lascia cuocere minimo per tre ore, fino a che sarà morbida.
Si prende la carne e si lascia raffreddare. Una volta che la carne si è raffreddata, con una forchetta si sfilaccia dall'alto verso il basso, ottenendo del fili di carne.
 
In una padella capiente, si mette l'olio extra vergine di oliva, si aggiunge il peperone tagliato a pezzetti, si fa andare per alcuni minuti, si aggiunge la cipolla e la carota utilizzata per il brodo tagliata a pezzetti, l'aglio, il concentrato di pomodoro e due mestoli di brodo. Si fa andare per alcuni minuti, poi si aggiunge la carne sfilacciata, il cumino, la paprika e l'adobo. Si fa cuocere per 10-15 minuti, si aggiunge se occorre altro brodo. 

Per le arepas. In una ciotola si versa l’acqua, il sale, si mescola e si aggiunge la farina a pioggia poco per volta, si amalgama il tutto fino ad avere un composto compatto. Si lascia riposare per 15-20 minuti, in modo che la farina assorba l’acqua.
Trascorso il tempo si divide l’impasto in quattro parti, si formano della palline si schiaccia sul palmo della  mano formando un medaglione di circa 2 cm di spessore.
Si scalda l’olio in una larga padella,  si mettono le arepas a cuocere a fiamma media, da una parte a l'altra fino a quando saranno dorate uniformemente. Si lasciano intiepidire.

Si aprono a metà le arepas, si farciscono di carne mechada e cheddar io Emmental grattugiato.



Arepas con carne mechada