lunedì 4 marzo 2024

Mezze maniche con radicchio, speck croccante, ricotta dura e granella di pistacchi

 Sono delle mezze maniche condite con radicchio di Chioggia leggermente scottato con la cipolla, speck croccante, una grattata di ricotta dura e una granella di pistacchi. Piatto semplice, veloce e buono.



Mezze maniche con radicchio, speck croccante, ricotta dura e granella di pistacchi





Ingredienti:

380 g di mezze maniche
300 g di radicchio di Chioggia
4 fette di speck
1 cipolla dorata
50 g di burro
30 g di ricotta dura
20 g di granella di pistacchi
sale
pepe nero



Preparazione:

Si monda e si lava per bene il radicchio, si taglia a strisce e si lascia 10 minuti in acqua fredda in modo da togliere un po’ l’amaro. 
Nel frattempo in una padella calda si mettono le fettine di speck, si lasciano scottare, si tagliono e si mettono da parte. Nella stessa padella si mette una parte del burro, si fa sciogliere, si aggiunge la cipolla tagliata a pezzetti e si lascia appassire. Si aggiunge il radicchio, si fa cuocere per 5 minuti il tempo di farlo appassire. 

Nel frattempo si fa cuocere la pasta, si scola, si unisce al radicchio, si aggiunge il restante burro che con il calore della pasta si scioglie, si amalgama.
Si impiatta si aggiunge lo speck tagliato a listarelle, la ricotta dura grattugiata e la granella di pistacchi.





giovedì 29 febbraio 2024

Broccolo romanesco affogato alla romana

 Il broccolo romanesco oltre ad essere bello da vedere con la sua forma a piramide è buono e sano. Oggi lo propongo in un modo che mi piace molto ovvero  “affogato” alla maniera tipica della mia città, Roma. Le cimette di broccolo romanesco sono cotte a crudo con aglio, olio e peperoncino, poi si aggiunge il vino bianco, si copre con con un coperchio e si lascia cuocere a fuoco lento, fino a quando saranno tenere infilzandoci una forchetta. Semplice e buono.




Broccolo romanesco affogato alla romana






Ingredienti:

700 g circa di broccolo romanesco
1 spicchio di aglio
peperoncino
200 ml di vino bianco secco
olio extra vergine di oliva
sale


Preparazione:

Si monda il broccolo romanesco, si divide in cimette e si lava bene.
In una larga padella si mette l’olio extra vergine di oliva, aglio tagliato a pezzetti ed il peperoncino, si fa imbiondire. Si aggiungono le cimette di broccolo, si coprono con un coperchio e si lasciano cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti, poi si aggiunge il vino, si fa sfumare, si sala. Si copre e si lascia cuocere a fuoco lento per circa 20-30 minuti, fino a quando le cimette saranno tenere. 




lunedì 26 febbraio 2024

Pasta con ragù di lenticchie e finocchietto selvatico

Per il ragù di lenticchie, ho seguito il consiglio di Cucina Verza, unendo alle classiche lenticchie marroni, nel mio caso di Colfiorito, che danno corposità, le lenticchie rosse decorticate che danno un po' di cremosità. L’idea mi è piaciuto molto. 
Poi per dare un tocco in più aromatico oltre al rosmarino e la salvia, ho aggiunto il finocchietto selvatico. Con questo ragù di lenticchie ho condito dei rigatoni. 
Un’ottima alternativa al ragù di carne.


Pasta con ragù di lenticchie e finocchietto selvatico





Ingredienti:  

380 g di pasta io rigatoni
250 g lenticchie secche di Colfiorito
150 g lenticchie rosse decorticate
1 cipolla dorata
1 costa di sedano
1 carota
800 ml di passata di pomodoro
1 cucchiaio doppio concentrato di pomodoro
20 g di finocchietto selvatico
mezzo bicchiere di vino bianco secco
peperoncino
rosmarino
salvia
olio extra vergine di oliva
sale


Preparazione:

In una casseruola si mette il trito di carota, cipolla e sedano in olio extra vergine di oliva ed il peperoncino, si aggiungono la salvia, il rosmarino e parte del finocchietto selvatico tritati. Si aggiungono le lenticchie ben lavate, si fanno insaporire per alcuni minuti, si sfuma con il vino bianco, si aggiunge la passata di pomodoro, l’acqua e il concentrato di pomodoro. Si lascia cuocere coperto a fuoco basso per 40 minuti circa, si sala e si aggiunge altro finocchietto tritato.
Si cuoce la pasta al dente e si condisce con il ragù di lenticchie e finocchietto selvatico.