lunedì 24 ottobre 2011

Crostatine con confettura di pere coscia e cannella

Come ho già scritto per me la crostata è il dolce che associo di più al calore della casa; è il dolce che faceva più spesso mia madre. La crostata (in versioni mini) è stata anche - è il caso di dire - il mio esordio in cucina, quando mi regalarono il mitico Dolce forno. Forse lo ricorderà bene chi è vicino o ha passato gli anta; era tra i giocattoli più desiderati della metà degli anni ‘70 inizi anni ‘80. Ricordo ancora oggi l’emozione che provai, quando lo vidi; era di un bellissimo e acceso color arancio, corredato di utensili: teglie, ciotola, misurino, mattarello tutto ovviamente in formato mini. Il giorno stesso con mia madre preparai (pasticciai) la frolla che sistemammo in quelle piccole teglie, non ricordo esattamente se utilizzammo la confettura (marmellata come ancora si chiamava) di albicocca o di pesca che erano le più utilizzate in casa. L’infornai nella fessura laterale dove due lampadine producevano il calore necessario per cuocerle, sul panello da una sorta di finestrina controllavo la cottura. A fine cottura la gioia superava la “bontà” della mia prima crostatina.
Sul filo dei dolci ricordi propongo oggi queste piccole crostatine con la confettura di pere coscia e cannella che ho fatto quest’estate con le pere coscia provenienti dall’albero della mia amica.






Ingredienti per 10 crostatine circa di 6 cm di diametro
200 g di farina 00
100 g di burro freddo
80 g di zucchero semolato
2 uova (1 tuorlo e 1 intero)
una grattata di scorza di limone possibilmente biologico
un pizzico di sale



Preparazione:
In una ciotola si mette la farina setacciata il burro appena tolto dal frigo tagliato a pezzetti e un pizzico di sale, si lavora il tutto rapidamente con le punte della dita fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso. Si unisce il tuorlo, l’uovo intero, lo zucchero e la scorza di limone, si lavora  velocemente il tutto sempre con la punta della dita, fino ad ottenere un impasto compatto liscio ed abbastanza elastico. Si forma una panetto si avvolge nella pellicola trasparente e si mette in frigo per mezz'ora.
Trascorso il tempo si prende la pasta frolla si stende leggermente con un mattarello e si divide in 10 parti. S'imburrano i 10 stampini e si rivestono ciascuno con la parte di frolla, si preme la pasta contro le pareti della formine, si taglia la parte in eccesso che si tiene da parte; si bucherella con i rebbi della forchetta il fondo e si copre con confettura di pere coscia e cannella.
Con la pasta frolla rimasta dai ritagli si assembla e si stende leggermente col mattarello, si ritaglia a piacere per decorare le crostatine. Io le ho decorate con stelline e quadratini utilizzando dei piccoli stampini.
S’informa a forno caldo a 180°C - 190°C per 30-40 minuti. Una volta cotte si lasciano raffreddare prima di sfornarle.










Con questa ricetta partecipo al contest Chi ha rubato la marmellata? del blog Bolli bolli pentolino in collaborazione con l’azienda agricola Poggio del Picchio  







Vorrei dedicare questa ricetta ad Alice Ginevra pensandola tra qualche anno a pasticciare in cucina con la mamma ed il papà.







12 commenti:

  1. Che ricordi!!! Anche io avevo quell' attrezzetto che tanto avevo desiderato e mi divertivo da morire a fare pizzettine e tortine in miniatura!! Con queste crostatine deliziose mi hai fatto fare un salto nel passato...Grazie cara e bravissima, sono perfette!! Un bacio e buona settimana...

    RispondiElimina
  2. ciao! :) grazie per questa bella ricetta! ti inserisco subito. in bocca al lupo!! Laura

    RispondiElimina
  3. Che buone! Sono venute benissimo!!! In bocca al lupo per il contest, buona settimana! :)

    RispondiElimina
  4. Ricordo bene il dolce forno. Ma si poteva cucinare davvero? Avevo la mini lavatrice, la lavastoviglie, ma non quello.
    La crostata e le ciambelle sono i miei dolci preferiti.
    Come hai detto tu, sanno di casa, di genuino.
    Le tue crostatine sono deliziose, con la marmellata home made, sono perfette!
    Bacioni e buona settimana

    RispondiElimina
  5. Sono proprio deliziose le tue crostatine devono essere profumatissime!!baci,Imma

    RispondiElimina
  6. Il dolce forno la mia prima vera cucina!!
    Credo che quasi tutte le bambine della nostra generazione abbiano cominciato a pasticciare con le sue piccole tegli!
    deliziose queste piccole crostate ne prenderei volentieri una ora insieme ad un buon tè caldo.
    buona settimana

    RispondiElimina
  7. che belle le tue crostatine, da chiduere in un contenitore e da portarsele dietro tutto il giorno per magiarne ad ogni morso di fame; e con quella bontà dietro sai qaunti morsi verrebbero a me...

    RispondiElimina
  8. ciao Fra, ricordo bene il dolce forno ... anche se non l'ho mai avuto! Mi sono rifatta da grande; la cottura al forno è quella che di gran lunga preferisco alle altre. Che belle le tue crostatine e quanti ricordi... certo che però avere anche un'amica che ti fornisce le pere... insomma, hai anche una fortuna sfacciata! Un bacioneee

    RispondiElimina
  9. Vero, la crostata è il dolce di casa, anche per me è così. Il Dolce Forno me lo ricordo anch'io, ma mia mamma non me lo hai mai preso! Un saluto.

    RispondiElimina
  10. Sono veramente deliziose queste crostatine!Mmmm buoneee!!!

    RispondiElimina
  11. Una delizia sopraffina!!!! Complimenti, baci

    RispondiElimina
  12. Sono una meraviglia queste piccole crostatine, non sai che bello è immaginarla pasticciare alla nostra pupattola, tra qualche anno! Intanto vediamo di prepararcele noi!
    Buon sabato da Sabrina&Luca

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...