martedì 8 ottobre 2013

Spezzatino al Sangiovese di Toscana



Lo spezzatino è uno dei piatti di carne che mi piace mangiare in questo periodo. Lo preparo di solito allo stesso modo variando poche cose: l’infarinatura (a volte infarino la carne a volte no),  l’aggiunta degli odori o delle spezie per insaporirlo, e la scelta del vino. Unica costante è il tempo e la fiamma di cottura: lungo e molto bassa.



Spezzatino al vino Sangiovese di Toscana




Ingredienti:
800 g di spezzatino di vitella
1 carota
1 cipolla
1 gambo di sedano
3 bacche di ginepro
50 g di passata di pomodoro
250 ml di Sangiovese di Toscana
farina 00 q.b.
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
S’infarinano i bocconcini di vitella, si mettono in un capiente tegame (io di coccio) con un filo di olio extra vergine di oliva, si fanno rosolare in modo da sigillare i pori della carne.
Nel frattempo si taglia a pezzetti la cipolla, la carota e il sedano. Una volta dorata la carne si toglie, si mette da parte e si copre con carta argentata; nel tegame si versa il trito e le bacche di ginepro leggermente pestate, si fa appassire per 5-8 minuti. Si rimette la carne, si fa insaporire e si sfuma con il vino, si aggiunge la passata, si sala, si pepa e si fa cuocere fino a prendere il bollore. Poi si aggiungono due mestoli di acqua calda, si copre con un coperchio e si lascia cuocere a fuoco molto basso per circa 2 ore, mescolando ogni tanto e se occorre si aggiunge altra acqua calda. Passato il tempo si alza la fiamma e si fa restringere il liquido. Si serve la carne ben calda con il suo intingolo.





Mestolo di spezzatino al vino Sangiovese di Toscana










22 commenti:

  1. Adesso ho capito perché lo spezzatino non mi piaceva: lo cuocevano troppo poco e rimaneva troppo sfilaccioso. Tu invece lo cuoci a lungo, con tanti odori dentro, e dev'essere buonissimo!

    RispondiElimina
  2. Sento che si scioglie in bocca..... mmmmmhh, porto una bella polentina? ^_^

    RispondiElimina
  3. Qui in casa li stra-adoriamo!!! Li facciamo in 3000 modi diversi... Mi piace la tua proposta con il sangiovese.. un vino che apprezzo... smack e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  4. dovrei proprio proporre al maritino un piatto del genere, credo lo farei oltremodo felice!!!

    RispondiElimina
  5. adoro gli stufati, con questo vino corposo hai ottenuto un risultato stupendo mia cara!

    RispondiElimina
  6. Spezzatini e stufati rendon l'inverno molto più bello! Non ho ancora disseppelito la pentola di ghisa, ma con questo tempo devo sbrigarmi :D
    Ho anche una tua ricetta che non ho fatto in tempo a provare l'anno scorso e che è la prima che voglio provare quest'anno!
    Bacioni

    RispondiElimina
  7. un vero confort food per le cene invernali!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  8. Perfetto con questa giornata uggiosa, farebbe la gioia della talpa e di mio papà :) Un bacio, buon pomeriggio

    RispondiElimina
  9. farebbe anche la mia gioia, slurp ! Un bacione...

    RispondiElimina
  10. Lo vedo bene con la polenta, o sbaglio? Comunque ha un aspetto meraviglioso e io adoro gli spezzatini. Complimenti.

    RispondiElimina
  11. mi piace lo spezzatino dal sapore corposo come il tuo e cucinato così per tanto tempo in maniera da diventare morbidissimo e da riempire la casa di profumi e aromi.

    RispondiElimina
  12. Adoro lo spezzatino, come te lo cucino a lungo e a fiamma bassa.
    Che delizia il profumo del sangiovese!

    RispondiElimina
  13. Adoro lo spezzatino lo cucino spesso in autunno e in inverno,Il tuo è ottimo e molto invitante. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  14. Favoloso! Lo spezzatino è uno dei piatti che preferisco per l'inverno. Ieri sera l'ho fatto anche io...il tuo è da provare! ;)
    Un bacio cara!

    RispondiElimina
  15. Buono!!!
    Adoro le cotture lunghe a fiamma bassa e magari lo serviamo con una bella polenta fumante, che dici?
    Baci

    RispondiElimina
  16. Piatto perfetto in queste giornate, davvero invitante!!!!
    Un abbraccio, buon pomeriggio!!!

    RispondiElimina
  17. una bella ricetta classica il sangiovese si abbina bene con la carne

    RispondiElimina
  18. In effetti la cottura lenta è una garanzia per la perfetta riuscita di uno spezzatino... e a giudicare dalle foto cara fra direi che il tuo è decisamente super!... bravissima:* un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  19. Con l'arrivo del primo freddo (e pioggia, tanta pioggia) si fa sentire la voglia di spezzatino, non lo mangiamo da tanto e il tuo piatto fumante ci ha ipnotizzati. Noi siamo per la cottura lenta, per quell'atmosfera familiare che questo piatto ha la magia di sapere creare.
    Un bacione da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  20. Adoro lo spezzatino e il tuo è proprio bello avvolgente come piace a me! L'abbinamento con questo vino mi manca, ma già ne sento il profumo e il gusto. Splendidamente raccontata questa ricetta, complimenti ancora!

    RispondiElimina
  21. Spezzatino favoloso poi con il vino e Sangiovese per giunta ...conosco questo Toscana ma a Trieste non si trova dovrò arrangiarmi con un Sangiovese di altra zona Emilia ad esempio...grazie stavo giusto pensando cosa fare con un bel pezzo di carne. Buona giornata.

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...