lunedì 10 settembre 2012

Sagne ‘Ncannulate con pomodorini gratinati


Un piatto con una tipica pasta salentina: le Sagne ‘Ncannulate. Sono delle strisce di sfoglia composte di semola di grano duro, acqua e sale, tagliate 1 cm circa e ritorte su se stesse, formando una sorta di ricciolo; già utilizzate per questo piatto. Questa volta le ho condite con i pomodori gratinati.  







Ingredienti:
380 g di sagne incanulate o altra pasta corta
500 g di pomodori ciliegia
80 g di pecorino romano
4 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaino di origano secco o un rametto di origano fresco
1 spicchio d'aglio
peperoncino quantità a piacere
olio extravergine di oliva
sale

Preparazione:
In una ciotola si uniscono il pangrattato, l’aglio tagliato a pezzetti, il sale, il peperoncino, l’origano e parte del pecorino romano grattugiato si mescola il tutto. 
Dopo aver lavato i pomodorini si tagliano a metà nel senso della lunghezza, si mettono su un placca da forno ricoperta di carta forno con la parte tagliata rivolta verso l’alto, si spolverizzano con il composto aromatizzato e s’irrora con l’olio extravergine di oliva. Si mette in forno caldo a 200°C per 30 minuti circa.  Una volta cotti si mettono in un piatto a raffreddare.
Si lessa la pasta in abbondante acqua, prima che la pasta sia cotta, in un’ampia padella si versano due mestoli di acqua di cottura, si unisce un filo di olio extra vergine di oliva, una manciata di pecorino romano e un po’ di origano si fa scaldare il tutto a fuoco lento, si unisce la pasta ancora al dente si fa mantecare un minuto si aggiungono i pomodorini gratinati e un filo di olio di cottura, si continua a mantecare in modo che si insaporisca la pasta. S’impiatta e a piacere si aggiunge altro pecorino romano.




12 commenti:

  1. Un primo piatto tanto semplice quanto goloso, brava!!! Baci

    RispondiElimina
  2. Un'immagine di questo piatto davvero ricca e succulenta!
    Complimenti!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Posso dire semplicemente "WOW, che piatto!" ? :)

    RispondiElimina
  4. E che si può volere di più dalla vita??? Buonissima!

    RispondiElimina
  5. Una forchettata la mangerei con molto piacere. Troppo invitanti. Ciao

    RispondiElimina
  6. Un piatto goloso e invitantissimo!!!! I miei complimenti!!! un bacione

    RispondiElimina
  7. Davvero deliziose, complimenti. :-)
    Baci e buona settimana

    RispondiElimina
  8. una squisitezza sopraffina. bravissima ciao kiara

    RispondiElimina
  9. Buonooooooo non ci sono altre parole ciaooooooooooo

    RispondiElimina
  10. sono stupende, devo farle, ma vanno girate su una canna, su un ferro o a mano, non ho capito, poi con i pomodorini confit, immagino la bontà...baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tiene una parte della striscia di pasta ferma sulla spianatoia e con il palmo dell'altra mano si fa attorcigliare la pasta su se stessa oppure puoi attorcigliare le strisce di pasta intorno ad un dito.
      Queste però l'ho comprate ad Otranto.
      Ciao Tamara! :)

      Elimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...