giovedì 6 febbraio 2014

Quanti modi di fare e rifare Tucèn ed fa’sol e ov



Con Quanti modi di fare e rifare siamo andati da Marika nel blog La stufa economica per fare una vecchia ricetta di Fiorino il Tucèn ed fa’ sol e ov, vale a dire sughetto di fagioli e uova. E’ un piatto “povero” ma molto gustoso oltre che proteico.  
Come scrive Marika le dosi sono a piacere dipende dalle persone. Come a piacere è la cottura dell’uovo: sodo oppure fresco. Io ho preferito aggiungerlo fresco e farlo cuocere nel sughetto.




Fagioli pomodoro e uova



Ingredienti per una porzione:   
2 mestoli scarsi di passata di pomodoro
2 mestoli di fagioli del Purgatorio cotti in precedenza
1  uovo
ciuffetto di prezzemolo
1 spicchio di aglio
sale
pepe
pizzico di salamoia bolognese
(Si trita la salvia, il rosmarino, il timo, la maggiorana ed altre erbe aromatiche a piacere. Si fanno asciugare nel forno tiepido, poi si unisce il pepe ed il sale grosso pestato. Si conserva il tutto in un vasetto)


Preparazione:
In un tegame (io tegamino di coccio), si mette la passata di pomodoro e la stessa quantità di acqua, l’aglio e il prezzemolo tagliati a pezzetti. Si fanno cuocere per 15-20 minuti circa,  poi si uniscono i fagioli in precedenza lessati e si lasciano cuocere fino a quando saranno teneri. Poi si aggiunge l’uovo ed un pizzico di salamoia bolognese, si copre e si lascia cuocere finché l’albume non si rapprende. Io l’ho accompagnato con fette di pane.





Quanti modi di fare e rifare...



Appuntamento al 6 marzo con i











37 commenti:

  1. Buongiorno cara Fr@
    e siamo arrivati a febbraio, ancora invernale, piovoso, nevoso..con una ricetta ricca di tradizione, preparata come sempre tutti insieme con tanta gioia; perfetta per riscaldare sia il corpo che l'anima..Noi, la Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziamo tantissimo per la tua stupenda, succulenta versione e ti aspettiamo a marzo da Stella con i Pici all'aglione
    Un abbraccio mondiale!

    La Cuochina

    RispondiElimina
  2. Maaaammamia che meraviglia!!! Mi ha fatto subito arrivare in gola il gusto del pomodoro fuso all'uovo ... quanti ricordi di bimba!!!!!!!!! Meraviglioso piatto, meraviglioso davvero. Tu con i confort food mi mandi sempre in brodo di giuggiole. un carissimo abbraccio

    RispondiElimina
  3. Mi piace da morire.. io porto un buon pane ok??? bci baci

    RispondiElimina
  4. Il classico piatto che tira su,ti da una pacca sulle spalle e ti invita a sederti comodo e beato...Insomma una ricetta semplice e confortante con due ingredienti "esplosivi"..Un bacio cara e complimenti!

    RispondiElimina
  5. Ciao Fr@ anche a me piace morbido l'uovo.
    Ti aspetto nella mia cucina il mese prossimo un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. E l'aggiunta dell'uovo fresco, nella cottura di un sughetto tanto saporito, trovo sia azzeccatissima. Brava!

    RispondiElimina
  7. che bel piatto rustico e saporito, perfetto da gustarsi in compagnia con un buon calice di vino rosso !

    RispondiElimina
  8. Che piatto strepitose e che fame mi hai fatto venire, complimenti Francesca. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  9. No va beh! Ma si pubblicano foto cosi grandi che a una poi viene voglia di mangiare... anche se ho appena finito???? :-)
    Ottima anche la tua versione!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Fra, buono anche con l'ovetoo fatto cuocere nel sugo! Bacione a presto

    RispondiElimina
  11. Non conoscevo la ricetta! Molto gustosa! Preferisco anch'io la cottura dell'uovo nel sughetto.
    Ciao.

    RispondiElimina
  12. Un piatto veramente eccellente!!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  13. Che bella versione e grazie per la spiegazione del sale che così preparato chissà che profumo rilascia complimenti per la tua versione !!!!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  14. Che profumino!!!! Mi piace la cucina rustica!!
    Un abbraccio cara, buona serata!!!

    RispondiElimina
  15. Mi strapiace la cottura in coccio, e poi l'utilizzo dei fagioli del purgatorio lo fa sembrare....un piatto divino!!!!

    RispondiElimina
  16. Mia suocera prepara un piattoa ancora più povero, perchè non mette i fagioli... solo sugo di pomodoro casalingo, profumato di basilico (lo prepara d'estate e poi lo congela già porzionato) e uova.
    Claudette

    RispondiElimina
  17. sarà anche considerato un piatto povero ma è sicuramente ricco di gusto ed è uno di quelli che non cambierei con nient'altro al mondo. arrivo col pane per la scarpetta? un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  18. Versione irresistibile, alla prossima!

    RispondiElimina
  19. E' un piatto pieno di sapore, dà conforto un piatto così !! Ottimo !!

    RispondiElimina
  20. un buon piatto sicuramente, invernale che trasmette tanto calore.

    RispondiElimina
  21. Mi avete fatto scoprire una ricetta bellissima. La tua realizzazione in quel coccio fa tanta tradizione e invoglia veramente! Complimenti!

    RispondiElimina
  22. OH!! Fr@
    qui c'è una festa per noi..intanto il tegamino di coccio che ha una sua poesia...il tucèn profumato e caldo e
    quelle uova così morbide ...ci vuole subito una fetta di pane!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  23. Fra!!!! Ma mi viene voglia di farmi un tuffo dentro questo coccio! Che bontà! Bravissima!

    RispondiElimina
  24. Quanto mi piacciono le pietanze cotte nel coccio, oltre al fascino della presentazione i cibi assumono un sapore unico. Complimenti per la tua ricetta.

    RispondiElimina
  25. Davvero una bella versione...
    Complimenti!!

    RispondiElimina
  26. Meno male che il titolo lo hai tradotto, perché non avrei proprio capito di cosa si trattasse! Il piatto non lo conosco, ma dev'essere veramente molto buono. Un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Spettacolare!!!! una versione appetitosissima, complimenti!!!!
    A presto ....

    RispondiElimina
  28. Buone vero? e poi con la cottura nel coccio...sono sicura che fa la differenza! Brava!

    RispondiElimina
  29. Perfetto il tegamino per questa ricetta....fa venir voglia di inzuppo!
    Alla prossima
    francesca

    RispondiElimina
  30. amore, come li rifai tu in pochi lo fanno.... le tue foto mi mettono sempre una fame!
    abbracci
    Sandra

    RispondiElimina
  31. Che bel primo piano della scarpetta, che per questo piatto succulente è di rigore!

    RispondiElimina
  32. mamma mia dai sempre una grazia a tutti i piatti!! complimenti davvero

    RispondiElimina
  33. Ho sentito il profumo mentre si apriva l'immagine, possibile? E' una versione favolosa! Complimenti !!
    ciao Jè

    RispondiElimina
  34. Questi sono quei bei piatti robusti della cucina di un tempo che adoro!

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...