venerdì 12 settembre 2014

Melanzane al timo con sgombri al limone al cartoccio




Filippo de Pisis, Natura morta con melanzane e sgombri
Filippo de Pisis, Natura morta con melanzane e sgombri  
Milano, collezione privata



Lo spunto, o per meglio dire l’abbinamento per questo piatto è venuto da un quadro dello scrittore-pittore Filippo de Pisis, Natura morta con melanzane e sgombri, dove su un tavolo sono raffigurati due melanzane lunghe con due sgombri, un limone tagliato, il retro di una tela ed un bicchiere. Il quadro fu eseguito nel 1926, periodo in cui prevalgono le nature morte con gli oggetti tratteggiati da pennellate leggere e larghe, ma allo stesso tempo agitate e colori scuri su fondi chiari dai quali appare la tela grezza.

Guardando il quadro di Filippo de Pisis mi è venuto in mente di abbinare le melanzane al timo e scorza di limone che adoro e gli sgombri al limone al cartoccio, ecco il risultato.




Melanzane al timo con sgombri al limone al cartoccio





Melanzane al timo e scorza di limone


Ingredienti:
2 melanzane lunghe non grandi
1 spicchi di aglio
timo fresco
scorza di 1 limone possibilmente non trattato
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero


Preparazione:
Si lavano le melanzane e si tagliano a metà, con il coltello su ciascuna si fanno delle incisioni verticalmente e orizzontalmente, si infilano tra i tagli fettine di aglio, si salano e si pepano, si aggiunge un po’ di foglie di timo ed un filo di olio extra vergine di oliva. Si mettono in forno caldo a 180° C per 1 ora circa, dipende dal forno, il tempo di farle appassire, ma non bruciare.
Una volta cotte, si aggiunge altro timo fresco, la scorza di limone ed un filo di olio extra vergine di oliva.





Sgombri al limone al cartoccio


Ingredienti:
2 sgombri da 300-400 g
1 limone possibilmente biologico
1 spicchio di aglio
mezzo bicchiere di vino bianco secco
olio extra vergine di oliva
pepe nero
sale


Preparazione:
Più della metà del limone si taglia a fettine abbastanza sottili, il resto si taglia la buccia a scorzette. Si prendono due fogli di carta forno per contenere gli sgombri; si mettono su ogni foglio alcune fette di limone sopra gli sgombri eviscerati e lavati in precendenza, si condiscono con il sale e il pepe nero, fettine di algio ef un po’ di olio extra vergine di oliva. Si ricoprono con altre fette di limone e s’irrorano con il vino bianco. Si chiudono i fogli di carta forno a mo’ di cartoccio. Si mettono in forno a 200° C  per 20- 40 minuti, dipende dal forno.  







12 commenti:

  1. un appetitoso piatto unico, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. bella presentazione per un piatto completo!

    RispondiElimina
  3. Un favolos piatto unico, un perfetto connubio di sapori. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto la melanzana cotta così.. parlare dello sgombro.. il mio pesce azzurro preferito! Bella presentazione.. smack

    RispondiElimina
  5. un piatto davvero sfizioso e complimenti per la presentazione!

    RispondiElimina
  6. Che piatto particolare, mi piace molto l'accostamento che ha fatto, grande!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao! bella pensata questo abbinamento!
    leggero e sempre attuale

    RispondiElimina
  8. Un piatto molto particolare e dal gusto delicato. Da provare!

    RispondiElimina
  9. Bella l'idea e goloso il piatto, è completo e di gran gusto... bravissima!!!
    Bacioni, buona serata...

    RispondiElimina
  10. Mi piacciono un sacco le ricette che elabori, prendendo spunto da libri, quadri, film. Questa è molto, molto golosa!

    RispondiElimina
  11. E' bello sentire come é nato il tuo piatto, l'ispirazione da un quadro é veramente originale! Ottima l'abbinamento dello sgombro con limone e le melanzane!

    RispondiElimina
  12. lo sgombro è un pesce che amo molto, gustosissimo e tu hai creato un piatto bello, gustoso e profumato!

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...