lunedì 14 aprile 2014

Spaghetti ‘alla Mario Ruoppolo’

Il piatto di oggi prende spunto dal film Il Postino di Michael Radford e Massimo Troisi del 1994.
Il film è un adattamento del romanzo di Antonio Skármeta, Il postino di Neruda, 1985; ci sono alcune modifiche nella trama e nel finale. Il romanzo è ambientato in Cile ad Isla Negra negli anni che vanno dal 1969 fino al settembre 1973 anno del golpe in Cile (18 settembre) e della morte di Pablo Neruda (23 settembre). Narra il rapporto tra il poeta cileno e Mario Jiménez il suo postino personale.
Il film invece è ambientato in Italia a Salina un’isola delle Eolie negli anni ‘50, dove trova riparo Pablo Neruda (Philippe Noiret), mandato in esilio per le sue idee politiche dal governo cileno. Qui entra in contatto con Mario Ruoppolo (Massimo Troisi) diventato il suo postino personale.
La vicinanza con il poeta sarà fondamentale per la vita del postino che, con i suoi consigli e le sue metafore poetiche, riuscirà a conquistare ed a sposare Beatrice Russo (Maria Grazia Cucinotta). Durante il banchetto di nozze, Neruda riceve la notizia di poter ritornare in Cile. Con la partenza di Neruda, Mario perde il lavoro, così “forzatamente” si mette ad aiutare la moglie e la zia nella cucina dell’osteria e mentre cucina celebra ogni ingrediente ricordando le metafore di Neruda nelle sue odi: carciofi "vestiti da guerrieri e bruniti come melagrane", pomodori "rosse viscere" aglio "avorio prezioso" sale “cristallo del mare, oblio delle onde”…




Spaghetti con pomodorini  carciofi romaneschi basilico




Ingredienti:
400 g di spaghetti
500 g di pomodorini
4 carciofi romaneschi 
2 spicchi di aglio
menta
basilico
olio extravergine di oliva
sale
peperoncino


Preparazione:
Si mondano i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, si taglia la parte alta delle foglie e parte del gambo, quest’ultimo si rifila della parte esterna più “legnosa”. Si tagliano a metà e si elimina l’eventuale peluria, si mettono in acqua fredda man mano che si pulisco, poi si tagliano a fettine.
In una padella si fa imbiondire l’aglio tagliato a pezzettini con il peperoncino, si unisco le fettine di carciofi, si sala e si fanno cuocere a fuoco alto per alcuni minuti, poi si aggiunge un po’ di acqua e si abbassa la fiamma si fanno cuocere per 15-20 minuti, aggiungendo se occorre altra acqua. Una volta cotti si aggiungono alcune foglie di menta, tagliate a pezzettini.
In altra padella si mette un filo di olio extra vergine di oliva con un po’ di sale grosso, si aggiungono i pomodorini tagliati a metà, si fanno scottare per alcuni minuti.

Si fa cuocere la pasta in abbondante acqua salata, si scola al dente e si versa nella padella contenente i carciofi, si aggiunge un filo di olio extra vergine di oliva e un po’ di acqua di cottura della pasta, si fa saltare e poi si aggiungono i pomodorini scottati, si fa insaporire il tutto e si aggiunge qualche foglia di basilico.







16 commenti:

  1. un film struggente, un piatto speciale ! Buona settimana cara....

    RispondiElimina
  2. il postino che grande film e che grande interpretazione per un artista che, purtroppo, se n'è andato troppo presto! I tuoi spaghetti sono davvero appetitosi, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. Che belle le tue ricette tratte dai film! Questo non l'ho mai visto ... quindi non conosco la ricetta ma il connubio con i carciofi mi conquista senza indugio!

    RispondiElimina
  4. Sembrano davvero ghiotti, ottimo primo piatto!!

    RispondiElimina
  5. Che film quello..l'ho rivisto recentemente... Ottima la tua pasta invece.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  6. il film indimenticabile e i tuoi spaghetti rimangono negli occhi!

    RispondiElimina
  7. un grande film e un super piatto di pasta. Complimenti

    RispondiElimina
  8. Mi piace tutto, dal film alla tua ricetta. Brava Fra, riesci sempre a stupirmi con le tue proposte! :-)

    RispondiElimina
  9. Bellissimo film e complimenti per il piatto eccellente e molto invitante!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  10. Hai ricordato un film meraviglioso e il tuo piatto non è da meno. Complimenti.

    RispondiElimina
  11. Bellissimo film e grande Troisi, quest'anno sono 20 anni che non è più tra noi ma io ogni volta che vedo un suo film mi emoziono sempre. Ma quanto li mangerei questi spaghetti! sono davvero appetitosi Fra :)

    RispondiElimina
  12. Hai ricordato uno splendido film con un piatto squisito!

    RispondiElimina
  13. Un bellissimo film e pasta strepitosa . Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  14. un film bellissimo e un piatto super gustoso!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  15. Ricordo molto bene quel film, l'ultimo prima che il grande Massimo ci salutasse per sempre.. lo ricordo come se fosse ieri, accoccolata sul divano con mio papà a fare scorpacciate del Postino... divini gli spaghetti:* un abbraccio grande Fra:**

    RispondiElimina
  16. condivido la scelta di cuocere separatamente carciofi e pomodorini. Altre ricette suggeriscono di cuocere tutto assieme.

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...