mercoledì 29 agosto 2012

Confettura di albicocche con Passito di Pantelleria


Come ho scritto, con una parte delle albicocche regalate da mio zio ho fatto questa confettura, con il restante ho sperimentato quest’altra confettura. La caratteristica è data dal Passito di Pantelleria che le dona un profumo ed un aroma molto particolare e dalle mandorle amare estratte dai noccioli delle albicocche. Avevo letto tempo fa in un ricettario il loro utilizzo nella confettura; incuriosita ho voluto provare. Direi che è stato un ottimo esperimento.










Ingredienti per 1 vaso e mezzo da 250 ml
600 g di albicocche mature senza buccia e noccioli
200 g di zucchero semolato
alcune gocce di succo di limone
6 mandorle amare estratte dai noccioli delle albicocche
1 cucchiaio di Passito di Pantelleria


Preparazione:
Si sbucciano le albicocche e si eliminano i noccioli, si mettono da parte 6 noccioli, si spaccano e si estraggono le mandorle amare. Si mettono le albicocche in una pentola abbastanza alta e a doppio fondo, si aggiunge il succo di limone e le mandorle amare tritate grossolanamente. Si fa cuocere a fuoco moderato per 15 minuti, si abbassa la fiamma al minimo e si continua la cottura per 20 minuti circa. Si aggiunge lo zucchero e si lascia cuocere a fuoco basso, girando ogni tanto con un cucchiaio di legno, finché lo zucchero non si scioglie. Si alza la fiamma e si porta ad ebollizione; una volta arrivato al punto di ebollizione si abbassa la fiamma e si lascia cuocere girando più volte con un cucchiaio di legno, fino a quando raggiunge la giusta densità al punto in cui sollevando il cucchiaio di legno risulterà ricoperto da un sottile velo di confettura. Si unisce il Passito di Pantelleria si gira per alcuni minuti.
Si trasferisce la confettura ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati, si chiude bene ermeticamente si capovolge affinché si formi il sottovuoto e si lascia raffreddare a temperatura ambiente.
Per la poca quantità di zucchero è preferibile consumarla in tempi brevi.









10 commenti:

  1. Stupenda, immagino il profumo!!!Complimenti.

    RispondiElimina
  2. Decisamente tempo di confetture! Col Passito deve essere strepitosa, chissà che buon profumo che acquista :-) Un bacione!

    RispondiElimina
  3. posso immaginare il sapore, il passito di Pantelleria è strepitoso...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. E' come se in quei noccioli fosse racchiuso la vera essenza delle mandorle,credo che il tuo esperimento sia riuscitissimo,brava come sempre!Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  5. Ha un aspetto davvero splendido Fr@!! Sicuramente il passito è un'aggiunta ottima... un bacio!

    RispondiElimina
  6. questa si che è una vera goduria!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. Che idea geniale, mi piace davvero motlo, brava!!!!

    RispondiElimina
  8. Fra, una vera bontà, albicocche e passito di Pantelleria. Brava davvero!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Qui si va sul lusso!! :))
    Che meravigliosa marmellata, è bella sin dal colore.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia!!!!! Adoro le marmellate fatta in casa e questa ha una marcia in più! Baci

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...