venerdì 6 settembre 2013

Quanti modi di fare e rifare Torta co' bischeri



Questo mese per Quanti modi di fare e rifare siamo andati nella cucina del blog Ecco le cose che piacciono a me per fare un dolce tipico di Pisa e di Lucca: la Torta co' bischeri o Torta co’ becchi. In realtà è una crostata di pasta frolla ripiena di un composto di riso, cacao, cioccolata, cedro e arancia canditi; ha dei caratteristici bordi chiamati "bischeri" a Pisa o "becchi" a Lucca, dai quali il dolce prende rispettivamente il nome.
Il dolce è preparato durante tutto l’anno, ma in particolar modo per ricordare delle feste religiose come la festa dell'Esaltazione della Santa Croce o per i mercati durante il periodo del Settembre lucchese o per la festa della Madonna del Rosario, la prima domenica del mese di ottobre. O a Pisa è preparata in particolare per la festa dell'Ascensione o per la festa di San Michele Arcangelo del 28 aprile che si svolge nel comune di Capannori

Ho diminuito gli ingredienti e ho fatto qualche variazione, ho cercato di fare i caratteristici "bischeri" o "becchi", ma non sono venuti bene.  





Crostata con bordi alti ripiena di riso canditi cacao




Per la ricetta originaria rimando al blog Ecco le cose che piacciono a me.

Ingredienti per due crostatine di 12 cm di diametro

Per la pasta frolla:
150 g  di farina 00  
60 g burro freddo  
1 tuorlo
50 g zucchero           
scorza grattugiata  di limone
punta di bicarbonato
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
60 g di riso                 
40 g zucchero
30 g di cacao amaro in polvere      
20 g di cioccolato fondente grattugiato  
25 g. uvetta ammollata in acqua
20 g di pinoli  
30 g di canditi (La ricetta originale prevede l'utilizzo di cedro ed arancia canditi) 
scorza grattugiata di 1 limone
1 albume
2 cucchiai di Passito di Pantelleria
zucchero a velo   


Preparazione:
Si lavora il burro appena tolto dal frigo con la farina e il pizzico di sale fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso. Si unisce il tuorlo, lo zucchero, la scorza di limone e il bicarbonato, si lavora velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto compatto liscio ed abbastanza elastico. Si forma una palla, si avvolge con della pellicola trasparente e si mette in frigo per mezz'ora.

Si fa cuocere il riso in acqua calda per 15 minuti circa. Si scola e si lascia raffreddare bene, poi si unisce lo zucchero, il cioccolato grattugiato, il cacao amaro, l’uvetta, i pinoli, la scorza del limone, i canditi ed il Passito di Pantelleria. Si mescola il tutto.

Si stende la pasta frolla su una teglia o formine imburrate e leggermente infarinate. La pasta frolla nelle teglie deve superare i bordi. Si versa il ripieno e si livella uniformemente.
Sul bordo della pasta frolla si fanno dei tagli obliqui e si ripiega verso l’interno in modo da formare dei becchi. Con il restante della frolla si formano le strisce per la grata.
Si spennella la superficie con l’albume sbattuto ed un poco di latte. Si mette in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti. Una volta cotta si lascia raffreddare e a piacere si spolvera con lo zucchero a velo.




Quanti modi di fare e rifare...



Appuntamento al 6 ottobre con




Signor biscotti







21 commenti:

  1. Buongiorno Francesca, ben ritrovata!
    Eccoci qui, settembre è arrivato e con esso è tornato anche il nostro amato appuntamento mensile nella grande e ospitale cucina della briosa Cuochina!
    Anna e Ornella ti ringraziano di cuore per aver preparato una bellissima versione della Torta co' Bischeri e ti aspettano il 6 di ottobre per impastare con loro un delizioso lievitato: Pane allo zafferano di Euan.
    Un caloroso abbraccio e a presto

    Cuochina, Anna e Ornella

    RispondiElimina
  2. ciao Fra, questo mese siamo poche, sono ancora tutti in ferie...ti è piaciuta la torta? a me tanto, le vecchie ricette della mia toscana sono sempre ottime, ho pubblicato tardi causa nuovo sito, molto bella la tua foto e la torta molto soffice...un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ne ho sempre sentito parlare, deve essere particolare! Un abbraccio, Fr@!

    RispondiElimina
  4. Non l'avevo mai sentita e il ripieno con il riso mi incuriosisce molto :D
    Buon finesettimana

    RispondiElimina
  5. Bellissima le tue mono porzione si vede che sono buonissime complimenti !!!!!!
    Un caro saluto :-))))

    RispondiElimina
  6. ..buona davvero...in effetti fare dei becchi degni della tradizione è venuto insalita anche me...ma la tua torta è comunque bellissima!!
    un abbraccio!!

    RispondiElimina
  7. Buona l'idea di fare delle tortine piccole credo che la loro bontà sia un attentato alla linea...ma chi se ne importa.
    Brava brava

    RispondiElimina
  8. No vabbé Fra...... riso, cioccolato, cacao...... qui già mi conquisti. Se poi mettiamo tutto il una frolla.... non capisco più niente!!!! Strepitosa!! Non lo conoscevo proprio questo dolce. Grazie!! E bravissima ^_^

    RispondiElimina
  9. Capita che rcettina importante, davvero bella!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Non la conoscevo.. ma la trovo meravigliosa!!! Mi piace tutto del ripieno.. la salvo.. sicuramente in autunno la proverò!!!!! baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  11. Le adoro le ricette tipiche!! Bellissima la tua torta, Fra! Complimenti! Un abbraccio e un bacione!

    RispondiElimina
  12. Quanti sapori in un'unica torta!
    Buon week end
    Angy

    RispondiElimina
  13. Leggo scritto che i bischeri non son venuti tanto bene: ma giù che qualche puntina la intravedo!! Grazie per aver partecipato!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Fra, molto golosa la tua torta!
    Anch' io non sono riuscita a formare i bischeri, anche perchè il giorno che l' ho preparata faceva veramente molto caldo e non potevo lavorare la frolla.
    Alla prossima!
    Baci!

    RispondiElimina
  15. Ciao Fra bella anche la tua versione mini, complimenti. Un abbraccio, alla prossima

    RispondiElimina
  16. ♪♫° ·.
    Passei para uma visitinha e conhecer seu blog.
    Maravilhoso... a receita então!!!!
    Cada receita mais deliciosa que a outra!

    Bom fim de semana!
    Beijinhos.
    ♪♫° ·.
    º° ✿✿ ·.

    RispondiElimina
  17. Sono nata a Pisa e questa torta mi scalda il cuore !!! Ciao ! Un abbraccione !

    RispondiElimina
  18. Ben ritrovata! io questa preparazione non l'avevo mai sentita, ma il ripieno con il riso mi stuzzica molto :)
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  19. non l'ho mai assaggiata, deve essere squisita ! Buona settimana....

    RispondiElimina

Grazie per i commenti e consigli, sono sempre ben accetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...